Netflix non ama i dispositivi dotati di Root, arriva la conferma ufficiale

Netflix è disponibile su una vastità di dispositivi che comprendono televisori, tablet e TV di nuova generazione. Si tratta di un servizio di fruizione video a pagamento per gustarci comodamente a casa o in mobilità film e Serie TV. Nel mondo Android sono molti gli utenti dotati di un dispositivo modificato e/o dotato di Root, arrivata da poco in maniera ufficiale la conferma che questi utenti non potranno più scaricare il noto applicativo dal Play Store. C’è però un modo per sorvolare il problema.

Netflix non ama i dispositivi dotati di Root, arriva la conferma ufficiale

A partire dalla versione 5.0 Netflix si affida per la sua applicazione ai DRM Widevine che vengono direttamente forniti da Google. Questi però vanno a bloccare l’esecuzione di applicazioni che utilizzano contenuti protetti dai device dotati di Root. Ovviamente Netflix è una di queste app, ecco perché all’interno del Play Store potreste non vederla più come app disponibile per l’installazione.

Un modo per sorvolare il problema esiste, basta infatti recarsi in rete e scaricare manualmente l’applicazione. Purtroppo però questo comporta anche dei rischi visto che potreste ritrovarvi a scaricare APK fraudolenti pieni di virus. In futuro comunque questo particolare metodo di utilizzo potrebbe essere bloccato, quindi ballate finché siete ancora in tempo, le danze potrebbero terminare presto.

FONTEfonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteIntel Core i9 in arrivo il prossimo mese, prime specifiche trapelate
Prossimo articoloIn scadenza il 14 e 15 maggio tre offerte passa a Vodafone da Wind, Tim e Tre: come risparmiare 12 euro