Netflix: il successo di Death Note, critiche e pareri

Lo scorso 25 agosto è arrivato in streaming su Netflix il famoso film di Death Note. Si tratta di un film live-action statunitense diretto da Adam Wingard. Si basa sulla falsariga del famosissimo anime/manga giapponese che anche qui in italia ha avuto un enorme successo. Ecco dove vederlo ed i commenti dei fan che hanno avuto modo di apprezzare la nuova opera.

Netflix: commenti ed opinioni sul famoso Death Note

Netflix è un servizio in continua espansione. Abbiamo infatti anche proposto in un nostro precedente articolo un confronto diretto con alcuni concorrenti, quali Infinity. Con il passare dei mesi il colosso rosso acquista sempre più contenuti. Ma di cosa parla Death Note? Perché è così famoso? Ve lo spieghiamo subito:

Death Note: trama e personaggi

Il personaggio principale, Light Turner, è un liceale che un giorno si vede cadere dal cielo una specie di diario/quaderno, il Death Note. Chiunque possegga questo quaderno ha il “potere” di decidere il destino delle persone conducendole alla morte. Il quaderno è legato ad un demone, lo Shinigami, cioè un Dio della morte. Da qui la trama si evolverà con l’aggiunta di nuovi personaggi che andranno a far sviluppare la storia senza però seguire alla lettera la trama dell’anime.

Proprio per questa ragione il dibattito tra gli utenti è stato forte. Netflix ha quindi approfittato subito della popolarità dell’anime per proporre un suo “Remake“. La non fedeltà con la storia originale ha da una parte fatto “arrabbiare” i puristi appassionati alla serie, ma non è comunque mancato chi ha saputo apprezzare questo piccolo capolavoro. Death Note è disponibile su Netflix dallo scorso 25 agosto, è inoltre atteso anche un sequel, ma di cui attualmente non si sa nulla.

Si ringrazia Francesca Ricciardi
CONDIVIDI
Articolo precedenteZotac Magnus EK e ER, nuovi mini PC da Gaming con AMD Ryzen e GTX 1060/1070
Prossimo articoloIl processore Apple A11 di iPhone 8 ed iPhone X è mostruoso, nemmeno Samsung Galaxy S9 riuscirà a fare di meglio?