La nota piattaforma di film streaming Netflix sta aumentando i prezzi dei propri abbonamenti in Australia, tanto che c’è chi sospetta che possa trattarsi di un test per poi estendere questi rincari anche agli altri Paesi, Italia compresa.

Il rialzo delle tariffe di abbonamento a Netflix in Australia vanno da 1 a 3 dollari australiani (circa 74 centesimi di dollari USA), ma l’azienda ha confermato che si tratta solamente di un test per capire quanto e come i propri clienti valorizzino la piattaforma di video streaming. Ovviamente difficilmente ci si sarebbe potuti aspettare dichiarazioni differenti, ma per ora non sono previsti aumenti negli altri Paesi.

Il team di Netflix è costantemente al lavoro per fornire ai propri utenti un servizio sempre più eccellente, tanto che recentemente abbiamo dato notizia dell’aumento della qualità dei video su dispositivi mobili senza incidere sul consumo dei dati. Il marchio Netflix è molto importante e noto a livello globale e non è da escludersi, un po’ come accade con Apple, si scelga una strategia che, anche se a costi leggermente maggiori, premi l’utente che scelga il servizio erogato da quella determinata azienda.

Nel frattempo scopriamo quali sono le novità in arrivo nel mese di maggio in Italia.

CONDIVIDI