MyShake

MyShake è un’applicazione gratuita, disponibile per tutti i terminali Android, che promette di rilevare e monitorare i fenomeni sismici. Vediamo di scoprire se e come funziona la nuova applicazione per la rilevazione dei terremoti.

MyShake, app per il monitoraggio degli eventi sismici

Prevedere un terremoto è un’operazione, almeno per il momento, quanto meno utopistica. Ad ogni modo è possibile rilevare gli eventi sismici in corso che siano o meno di portata rilevante. Allo stesso modo si è cercato di ricreare le medesime soluzioni anche sul nostro smartphone attraverso un’app studiata ad hoc per questo tipo di rilevamenti allo scopo di creare un sistema di monitoring mondiale attraverso lo smartphone.

MyShake è un’app Android sviluppata direttamente dalle illustri menti della Berkley University of California che per primi l’hanno presentata all’Associazione Americana per il Progresso Scientifico a Washington. La collaborazione della Deutsche Telekom gioca un ruolo fondamentale nl proseguio dell’obiettivo: creare una rete internazionale di smartphone, perennemente in comunicazione, che consenta di mappare l’attività sismics dell’intero globo quasi in tempo reale. Un’idea che presto includerà anche il supporto degli utenti iOS.

MyShake, ma come funziona quest’innovativa applicazione?

Probabilmente ci sarete arrivati da voi, ma noi vogliamo comunque spiegarvelo. Il funzionamento del software in questione basa la propria efficacia sull’interazione coi i sensori interni del nostro dispositivo, in particolar modo con l’accelerometro. Infatti, come sappiamo, l’accelerometro è in grado di restituire in uscita un fattore di spostamento quando, posto in stato di quiete su una qualsiasi superficie piana, varia il suo stato iniziale. Detto in parole spicciole, ogni qualvolta il sensore interno rileverà un movimento questo fornirà un valore che verrà registrato all’interno dell’app archiviandolo e fornendo un resoconto statistico sui dati registrati nel server centrale predisposto allo scopo. Ogni oltre ragionevole dubbio, uno dei metodi più innovativi per utilizzare uno smartphone. Spazio ai commenti.

Badge-Google-Play

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteAcer i7 Quad core – la potenza è su Amazon
Prossimo articoloLG X Cam e LG X Screen, smartphone di fascia media presentati al MWC 2016