LG G5

Da pochissimo è stato presentato LG G5 ed oltre alle specifiche tecniche di rilievo presenti sul nuovo flagship, il dispositivo ha apportato anche delle modifiche nell’interfaccia grafica rispetto alla precedente generazione. In effetti, il software del nuovo dispositivo di punta è stato ottimizzato, rendendolo più coerente graficamente e introducendo alcuni miglioramenti.

Ecco che andiamo ad elencare le diversità presenti tra le UI di LG G5 ed il suo predecessore G4, differenze che sarà possibile riscontrare visivamente all’interno della galleria di immagini che proponiamo più in basso. La prima peculiarità di LG G5 è la mancanza del drawer, caratteristica che diverrà uno standard quest’anno per i produttori che monteranno Android N.

Ebbene, LG sembra essere un passo avanti ai competitor, questa volta. La compagnia ha modificato le icone delle app per l’interfaccia di LG G5 rendendo i bordi leggermente smussati, ma preservandone lo stile minimale, a differenza delle icone squadrate e spigolose della UI presente su G4; inoltre, la combinazione di colori precedentemente basata sui toni pastello cambia e vede l’uso e la prevalenza di bianco.

Il bianco è il colore dominante anche nel comparto delle impostazioni rapide/notifiche del dispositivo. Nell’insieme, l’interfaccia utente di LG G5 risulta più pulita, coerente e curata rispetto a prima; vero è che coloro che hanno apprezzato l’interfaccia di G4, caratterizzata da sfondi più scuri e dalla presenza di colori, non apprezzeranno di gran lunga questa novità.

Infine, lasciamo una galleria che vede contrapposta la UI di LG G5 (sulla sinistra/sopra) e quella di G4 (sulla destra/sotto).

  • Marco

    “Drower”? Ma de che? Se mai drawer, cioè “cassetto”.

    • keyforweb

      Un piccolo errore di battitura… Grazie cmq per la segnalazione 😉

      • Marco

        🙂 Scusate la brutalità del mio commento precedente, ma leggerlo mi aveva davvero “stranito”.