LG G5

E ‘qui, gente! Direttamente dal MWC 2016 di Barcellona, è arrivata l’Ammiraglia radicalmente rivoluzionata del nuovo LG G5: si allontana dal linguaggio di design dei suoi predecessori ed è arrivato in un corpo di metallo pieno, per tenere il passo con le tendenze della concorrenza, invece di cercare di definirne una propria. Tuttavia, porta un sacco di funzioni avanzate, che sono l’evoluzione degli smartphone LG precedenti, come il concetto di fotocamera duale, il tasto di alimentazione e il lettore di impronte digitali sul dorso, e il display sempre attivo.

Naturalmente, il confronto verrà fatto tra il nuovo LG G5 e i dispositivi concorrenti, in questo caso il prodotto di punta della Apple, l’ iPhone 6S. Ora, quale sia il telefono giusto per una persona, di solito è una cosa abbastanza soggettiva, ma il nuovo LG G5 possiede alcune caratteristiche, che sono innegabilmente e oggettivamente, meglio del diretto rivale. Abbiamo una lista di 5 caratteristiche che lo differenziano dal modello della Apple, e le abbiamo messe in paragone.

1. Batteria removibile

LG G5

L’utente medio, ormai è provvisto di una Power Bank da portare dietro, per riuscire ad avere il proprio smartphone sempre carico durante l’intera giornata: spesso però, queste fonti di energia portatili sono ingombranti da mettere in borsa, e non c’è paragone a confronto di una seconda batteria supplementare da cambiare quando è necessario. Più sottile, più leggera, è sicuramente molto più pratica da sostituire, e certamente più immediata di una ricarica lenta e ingombrante di una Power bank.

2. Schermo più grande a risoluzione più elevata

LG G5

L’ LG G5 possiede un display da 5,3 pollici con risoluzione 1440 x 2560 pixel, dando un immagine nitida con una densità di pixel di 554. Grazie ad un rapporto di schermo/corpo del 70%, il telefono non si sente troppo ingombrante. Gli iPhone 6S possono essere più compatti, ma hanno un 4,7 pollici, che richiede sicuramente più concentrazione dall’utente quando si cerca di messaggiare rapidamente con due pollici, o quando si visualizzano media. La sua risoluzione è anche più bassa, a 750 x 1334 pixel, dandogli una densità PPI di 326.

3. La memoria può essere espansa con microSD

Micro SD

Ah, le opzioni di archiviazione per l‘LG G5 vengono fornite con 32 GB di memoria interna all’acquisto e supporta schede microSD fino a 2 TB per una espandibilità folle. La bellezza di Android proprio questa!

4. Schermo attivo

LG G5

Chiunque sia passato da Android ad iPhone, avrà probabilmente notato che non c’è nessun vero modo di sapere se c’è una nuova notifica che vi aspetta, a meno che effettivamente si accenda il display. Questo può sembrare minore sulla carta, ma in pratica è molto più conveniente di sapere cosa è arrivato al primo sguardo, senza interagire sullo smartphone. Android ha usato i lampeggiatori LED multicolore per dire agli utenti se c’è  bisogno di sbloccare il proprio telefono. L’LG G5 prende le cose con un ulteriore passo in avanti, con la sua opzione di schermo attivo sempre in mostra: una piccola porzione dello schermo vi mostrerà le applicazioni esatte che hanno le notifiche, senza dover interagire con il telefono in qualsiasi modo, salvo che per guardarlo. Potrebbe sembrare una funzione molto dispendiosa per la batteria, ma è il contrario: avere le notifiche a schermo attivo, consuma molto meno di accendere il display ogni volta che arriva una notifica, in quanto si potranno visualizzare con lo schermo a basso consumo, senza necessariamente accedere alla modalità normale di funzionamento dello smartphone, sicuramente molto più dispendioso.

5. Moduli e Amici

LG G5

LG vuole fare del suo nuovo smartphone, un dispositivo divertente e sta studiando modi alternativi per espandere l’esperienza degli utenti e la possibilità di personalizzazione. I moduli sono una parte di questa equazione, ed attualmente, ci sono due moduli disponibili. Uno è il modulo CAM fotocamera, che porta comandi meccanici attuali per shooter del telefono, in bundle con un extra di 1.200 mAh, che farà sicuramente uscire un sorriso. Il secondo è un modulo DAC audio Bang & Olufsen, per la categoria audio. Inoltre, LG offrirà dispositivi “amici”, come ad esempio un auricolare compatto VR, che non richiede all’utente di inserire il telefono dentro come i classici visori, e un drone Bot con telecamera IP montata sia per il divertimento che per la sicurezza domestica
Non siete d’accordo che questi siano 5 punti a favore del’ LG G5 rispetto ad un iPhone? Dite la vostra.