ZTE Blade V7

Arrivano al Mobile World Congress 2016 di Barcellona le nuove proposte a firma ZTE: trattasi degli smartphone Blade V7 e V7 lite, affiancati per l’occasione dall’inedito proiettore-tablet Spro Plus. Il trittico di cui trattasi è indissolubilmente legato dal sistema operativo Android in versione Marshmallow 6.0, equipaggiato all’interno di tre dispositivi destinati ad altrettante fasce di mercato.

ZTE Blade V7 rappresenta il complete package col quale l’azienda cinese vuol certamente ben figurare. Corpo in metallo e costruzione attenta, il nuovo smartphone da 5.2 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) di ZTE è corroborato dal processore MediaTek MT6753 (octa-core a 64bit con frequenza di clock ad 1.3Ghz), affiancato per l’occasione da 2 gigabyte di memoria RAM, 16GB di storage interno espandibili tramite micro-SD, batteria da 2.500mAh e fotocamere da 13 megapixel (dotata di meccanismo autofocus) e 5 megapixel rispettivamente collocate nella parte posteriore e frontale. Lo smartphone è basato sull’ultima distribuzione di Android (Marshmallow, versione 6.0), impreziosita da tutta una serie di accorgimenti software tra i quali spiccano le gesture Smart Sense. ZTE Blade V7 verrà commercializzato nel corso dell’estate 2016 in Germania, Spagna, Etiopia, Sud Africa e Messico.

Affinità estetiche comuni per Blade V7 lite, destinato tuttavia alla fascia media del mercato. Spicca in primo luogo il display da 5 pollici a risoluzione HD, mentre sotto il cofano agirà il processore MediaTek MT6735P (quad-core a 64bit con frequenza di clock ad 1.3Ghz), corroborato da 2 gigabyte di memoria RAM, 16GB di storage interno espandibili tramite micro-SD, batteria da 2.500mAh e fotocamere da 8 megapixel, entrambe impreziosite con flash LED. Nessuna variazione per quanto concerne il software, mentre la distribuzione dello smartphone avrà luogo entro la primavera in Russia per poi propagarsi ulteriormente in Messico, Spagna, Germania e Tailandia.

Spro Plus è invece il progetto più interessante e particolare. Trattasi di un proiettore da 8.4 pollici 2K con a bordo Android Marshmallow 6.0 e disponibile in versione WiFi e LTE. A seconda della variante scelta, cambierà la piattaforma hardware, allorché troviamo lo Snapdragon 801 nel primo modello e Snapdragon 625 per quanto concerne la seconda soluzione. Entrambi saranno ad ogni modo unificati da 3 gigabyte di RAM, 32 o 128GB di storage espandibile e generosa batteria da 12.100mAh. Una soluzione che strizza l’occhio al comparto multimediale, in ragione dell’implementazione di due speaker Dolby da 4 watt prodotti da Harman Sound. Il dispositivo, la cui commercializzazione è attesa entro l’estate 2016, può esser utilizzato promiscuamente come tablet e proiettore, peculiarità quest’ultima assicurata da un sensore a tecnologia laser in grado di restituire una immagine di 80 pollici ad una distanza minima di 2.4 metri.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteLG G5 vs Samsung Galaxy S6 Edge+ vs LG V10: specifiche a confronto
Prossimo articoloMWC 2016: LG G5 cambia UI ma non stravolge quella di G4