Motorola svela la nuova gamma Moto G6: display in 18: 9 per tutte le tasche

Motorola svela la nuova gamma Moto G6: display in 18: 9 per tutte le tasche

Motorola ha finalmente messo il punto esclamativo sui suoi primi smartphone Android di fascia media. La nuova gamma Moto G6 – articolata, per l’occasione, anche nelle versioni Plus e Play – va di fatto ad uniformarsi alle nuove tendenze del panorama mobile, guadagnando un display con rapporto in 18: 9, incastonato pur tuttavia in schede tecniche conformi ai settori di riferimento e, soprattutto, prezzi di listino come al solito interessanti. Rilevante è la presenza nativa di Android 8.0 Oreo (e Project Treble sbloccato di fabbrica) su tutt’e tre i terminali.

La presentazione orchestrata in data odierna in Brasile (da sempre cuore nevralgico delle strategie di Motorola) ha fatto da contraltare al lancio di una nuova strategia improntata sul miglioramento del supporto software degli smartphone. Conformemente alla OxygenOS Open Beta di OnePlus, la controllata di Lenovo ha infatti annunciato l’arrivo di un programma (ribattezzato sotto il nome di Beta Experience) che permetterà agli utenti aderenti di testar in anteprima nuove funzionalità. L’obiettivo è evidente: affinare il software grazie all’importante contributo dei consumatori, confezionando un firmware definitivo stabile e scevro da problematiche.

La nuova gamma Moto G6 va insomma a coprire ogni settore di fascia media, dal più basso (versione Play) a quello più propriamente medio (versione Plus). Contrariamente a quanto preannunciato dalle indiscrezioni, manca il modello dedicato al segmento medio-alto, in ossequio alla presenza del processore Snapdragon 660 di Qualcomm (lo stesso, per inciso, di Xiaomi Mi Note 3 e Nokia 7 Plus). Il produttore alato ha infatti pensato bene di munire Moto G6 Plus dell’affidabile (ma meno prestante) Snapdragon 630, mutuando dunque lo stesso SoC dell’attuale Moto X4.

Moto G6 Play

Vale comunque la pena riannodare le fila del discorso e scandagliare l’intera gamma Moto G6 presentata in data odierna. Incominciamo con la versione Play, caratterizzata da un display in rapporto 18: 9, ampiezza da 5.7 pollici e risoluzione HD+ e scocca posteriore in plastica. Sulla scorta dei modelli di generazione precedente, la caratteristica dello smartphone (che come vedremo appresso non brilla di certo per componentistiche hardware) è l’autonomia: la batteria da addirittura 4.000mAh con supporto alla tecnologia di ricarica rapida garantirà più d’una giornata di utilizzo, anche in relazione alla presenza del processore Snapdragon 430 in coppia con 3 gigabyte di memoria RAM e 32 gigabyte di storage interno (espandibili). Presente il lettore di impronte digitali anteriore, mentre il comparto fotografico non offre spunti particolari, in ossequio alla presenza di una fotocamera principale singola da 13 megapixel con apertura focale f/2.0 e sensore frontale da 5 megapixel. Manca il connettore USB Type-C, così come il Bluetooth è “fermo” alla tecnologia 4.2 e il WiFi di tipo b/g/n. Questa è ad ogni modo la scheda tecnica principale, con annesse dimensioni e peso.

  • display 18:9 da 5,7 pollici a risoluzione HD+ (1440 x 720 pixel);
  • SoC Qualcomm Snapdragon 430;
  • 3 GB di RAM;
  • 32 GB di memoria interna;
  • fotocamera posteriore da 13 MP (con f/2.0)e anteriore da 5 MP;
  • connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n, 4G VoLTE, Bluetooth 4.2, GPS, micro-USB;
  • sensore di impronte posteriore;
  • batteria da 4000 mAh con ricarica rapida;
  • Android 8.0 Oreo,
  • dimensioni di 154,4 x 72,2 x 9 mm e peso di 175 grammi.

Moto G6

Si sale invece di livello con il più tradizionale Moto G6. Il display è lo stesso del modello Play, ma sale in questo caso la risoluzione (Full HD+) e le prestazioni sono sicuramente superiori grazie all’apporto del processore Snapdragon 450, in coppia con 4 gigabyte di memoria RAM, 64 gigabyte di storage interno (espandibile tramite microSD fino al tetto limite di 128GB) e batteria da 3.000mAh con supporto alla ricarica rapida. Lo smartphone guadagna inoltre la USB Type-C ma soprattutto un comparto fotografico interessante: la fotocamera principale diventa infatti doppia (12 + 5 megapixel con apertura focale f/1.8) mentre quella frontale da 8 megapixel. Tra gli accorgimenti software trova pure spazio lo sblocco con il riconoscimento del volto, affiancato al più tradizionale sensore di impronte anteriore.

  • display 18:9 da 5,7 pollici a risoluzione Full-HD+ (2160 x 1080 pixel);
  • SoC Qualcomm Snapdragon 450 (CPU octa-core a 1,8 GHz e GPU Adreno 506);
  • 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (espandibile fino a 128 GB tramite microSD);
  • doppia fotocamera posteriore da 12 + 5 MP (f/1.8 e registrazione video fino a 1080p 60 fps), anteriore da 8 MP;
  • connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n, 4G VoLTE, Bluetooth 4.2, GPS, USB Type-C;
  • sensore di impronte anteriore, sblocco con riconoscimento del volto;
  • batteria da 3000 mAh con ricarica rapida;
  • Android 8.0 Oreo;
  • dimensioni di 153,8 x 72,3 x 8,3 mm e peso di 167 g.

Moto G6 Plus

La vera punta di diamante è però Moto G6 Plus. Cambiano completamente le dimensioni e, conseguentemente, il display, che passa adesso ad un più grande 5,93 pollici con aspetto in 18: 9 e risoluzione Full HD, sotto al quale trovano posto componentistiche hardware collocate ancor di più verso l’alto. Certo, la presenza dello Snapdragon 630 di Qualcomm non evidenzia grosse migliorie rispetto al modello di generazione precedente, anche se ampio spazio va dato al quantitativo di memoria RAM a bordo (4 gigabyte) e uno storage fino a 128GB (con tetto di partenza di 64GB). L’aspetto estetico è ancora più ricercato, in ossequio alla presenza del metallo, e il comparto fotografico dovrebbe invece riprendere per intero le medesime caratteristiche salienti dell’attuale Moto 4X, a fronte della presenza di due sensori sul posteriore da 12 e 5 megapixel con apertura focale f/1.7, messa a fuoco rapida (Dual Autofocus, mutuato dai Samsung Galaxy S7), registrazione video fino al 4K 30 fps e fotocamera frontale da 8 megapixel.

  • display 18:9 da 5,93 pollici a risoluzione Full-HD+ (2160 x 1080 pixel);
  • SoC Qualcomm Snapdragon 630;
  • 4 GB di RAM e 64/128 GB memoria interna (espandibile tramite microSD);
  • doppia fotocamera posteriore da 12 + 5 MP (con f/1.7, Dual Autofocus e registrazione video fino a 4K 30 fps), anteriore da 8 MP (16 MP in alcuni mercati);
  • connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n, 4G VoLTE, Bluetooth 4.2, GPS, GLONASS, NFC, USB Type-C;
  • sensore di impronte anteriore, sbocco con riconoscimento del volto;
  • batteria da 3200 mAh con ricarica rapida;
  • Android 8.0 Oreo;
  • dimensioni di 160 x 75,5 x 8 mm e peso di 168 g.

La nuova gamma Moto G6 approderà nei principali mercati europei durante il corso della primavera. Manca ancora un riferimento preciso sui prezzi di listino, ma a detta di indiscrezioni si dovrebbe partire da 199 per la versione Play, 249 per quella tradizionale e 299 euro per il modello Plus. Non mancheremo, ad ogni modo, di aggiornare l’articolo non appena avremo informazioni più dettagliate per il nostro mercato.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Motorola Moto G6 Play possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0…
Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Motorola Moto G6 possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…
Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Motorola Moto G6 Plus possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0…

FONTE: PhoneArena