Moto Z2 Moto X4

I prossimi giorni potrebbero esser decisivi per delineare alcuni esponenti di punta iscritti all’interno della line-up di Motorola. Come confermato da alcune indiscrezioni dell’ultima ora, Moto Z2 dovrebbe esser presentato il prossimo 30 giugno, con una disponibilità effettiva sul mercato (da valutare se in via generale o, come è più probabile, circoscritta a territori selezionati) prevista per il mese successivo. Il nuovo capitolo avente come protagonista lo smartphone modulare è insomma destinato a sbloccarsi in via definitiva, dopo un lungo tira e molla protrattosi ormai da qualche settimana: se ricordate bene, l’atteso portabandiera a firma Motorola avrebbe dovuto esser presentato, stando alle ricostruzioni che albergano in rete, già durante la giornata dell’otto giugno scorso.

Il 30 giugno vedrà dunque come protagonista assoluto il nuovo Moto Z2, mentre si allontana invece il debutto di dispositivi catalogati sotto il segmento di mercato di fascia medio-alta. Trattasi, nello specifico, di Moto X4, rimandato nella sua ufficialità complice alcuni ritardi causati da Qualcomm, il patner strategico che avrà il compito di fornire il recente Snapdragon 660, chipset per l’appunto caratterizzante lo smartphone. Come confermato da alcuni bene informati, l’azienda americana starebbe lavorando alacremente per soddisfare la domanda per il suo SoC di fascia medio-alta, in ragione di una richiesta pressoché ingente e capillare proveniente da svariati OEM. Nel novero di questi figurerà senz’altro Lenovo, ma anche Xiaomi, pronta a rilasciare una versione ancor più economica del suo attuale Mi6.

Moto Z2 sarà invece un vero e proprio top di gamma, in ragione della presenza del processore Snapdragon 835, affiancato a 4 gigabyte di memoria RAM e 64 gigabyte di spazio di archiviazione interno (espandibile tramite microSD fino a 256GB). Altre specifiche includono un display da 5.5 pollici a risoluzione Quad HD (2560 x 1440 pixel), doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel e, chiaramente, i MotoMods, necessari per sfruttare appieno il concetto cardine della modularità. Vedremo dunque nell’immediato prosieguo se il 30 giugno sarà effettivamente il giorno di Moto Z2.

VIAAndroidHeadlines
CONDIVIDI
Articolo precedenteL’hardware di Google Pixel 2 trapela, Taimen e Walleye sono più potenti che mai
Prossimo articoloInsomniac conferma che il nuovo Spider-Man è un’esclusiva unica di PlayStation 4