Moto Z Play

Moto Z continua indubbiamente a catalizzare l’attenzione della rete. Quanto meno quella italiana. Dopo esser stato protagonista di alcune sostanziose offerte (l’ultima, in ordine cronologico, quella orchestrata da MediaWorld, peraltro non più valida complice l’esaurimento delle scorte) è la volta dell’aggiornamento ad Android 7.1.1 Nougat. Una notizia, quest’ultima, che farà senz’altro piacere ai possessori di nuova e vecchia data. Lenovo ha infatti dato avvio da ormai qualche giorno alle manovre di rilascio dell’ultima versione del sistema operativo mobile di Google, contrassegnata nel caso di specie dalla dicitura <<NPL26.118-20>> e da un peso specifico di ben 1189,5 megabyte.

Possiamo confermare, per esperienza diretta, che il roll-out dell’aggiornamento di sistema sta gradatamente convogliando su tutti i dispositivi smerciati lungo il territorio italiano. Il capostipite dello smartphone modulare – gamma rimpinguata in questi ultimi giorni dalla presentazione di Moto Z2 Force Edition, mera prerogativa del mercato statunitense – può far fronte a svariate aggiunte e migliorie, tutte pronte a render ancora più attuale il dispositivo con a bordo il processore Snapdragon 820 di Qualcomm.

Moto Z e' disponibile online da Punto com shop a soli € 279,00

Detto della versione di Android, i possessori di Moto Z potranno sperimentare dapprincipio un upgrade in termini di sicurezza, in ossequio all’implementazione delle patch di luglio. Una miglioria quest’ultima che fa il paio con le shortcuts (prerogativa per l’appunto di Nougat 7.1.1 ed improntate sui collegamenti rapidi di una data applicazione, richiamabili tramite pressione prolungata sulla stessa), nuove icone, un nuovo font per l’orologio e una interfaccia della fotocamera del tutto rinnovata; presente altresì Google Duo (l’applicazione per le videochiamate dirette presentata al Google I/O 2016) come app di sistema.

L’aggiornamento ad Android 7.1.1 Nougat per Moto Z è già in corso di distribuzione, indi per cui consigliamo a tutti i possessori di controllare manualmente la presenza di nuovi update di sistema.