Moto G6 Plus scalda i motori col suo fiammante Snapdragon 660

Moto G6 Plus scalda i motori col suo fiammante Snapdragon 660

Una nuova rilevazione condotta presso il noto sito di benchmark GeekBench ha finalmente svelato quelle che saranno le caratteristiche tecniche del prossimo Moto G6 Plus. La cui presentazione stampa è già programmata da Motorola per giovedì prossimo (19 aprile 2018, ndr) nel particolare contesto del Brasile, da sempre cuore pulsante delle strategie della compagnia alata controllata da Lenovo.

E’ chiaro che Moto G6 Plus rappresenterà il fiore all’occhiello della nuova gamma di smartphone Motorola, non fosse altro per le sue componentistiche hardware che lo pongono a stretto gomito con il settore di fascia medio-alta del mercato mobile. Se infatti si pensava dapprincipio che il dispositivo in questione sarebbe stato animato dal processore Snapdragon 630 di Qualcomm – valido, si badi, ma non certo brillantissimo in termini di prestazioni, dal momento che più orientato verso un contenimento dei consumi – è proprio la recente rilevazione contenuta su GeekBench che offre spunti interessanti e degni di rilievo.

Dalla sommaria sequela di componentistiche hardware si evince infatti che Moto G6 Plus sarà caratterizzato dal ben più prestante Snapdragon 660 di Qualcomm. Un indizio? I punteggi benchmark, che spesso e volentieri lasciano il tempo che trovano ma che, nel caso di specie, confermano il netto salto generazionale compiuto da Motorola rispetto all’attuale (e comunque apprezzato) Moto G5 Plus. Il nuovo smartphone riesce infatti a raggranellare un punteggio multi-core di 4123 punti, che è comunque basso rispetto agli oltre 5000 (o meglio, quasi 6000) tipici dei dispositivi con a bordo lo Snapdragon 660. Il motivo è da ricercare nel fatto che trattasi evidentemente di una unità non ancora ottimizzata nel suo software e quindi non perfettamente in grado di funzionare al massimo della sua potenza.

Ad ogni modo, Moto G6 Plus sarà poi contornato da 4 gigabyte di memoria RAM e verosimilmente 64 gigabyte di storage interno, mentre da un punto di vista software ci aspettiamo sicuramente la presenza di Android 8.0 Oreo a bordo con Project Treble già sbloccato. Il nuovo dispositivo a marchio Motorola metterà altresì in mostra una struttura in vetro nella sua parte posteriore e un display da 5.7 pollici a risoluzione Full HD+ e rapporto in 18: 9. Insomma, ingredienti giusti per continuare la tradizione del “meglio Moto G”, sperando che il prezzo in Italia possa esser competitivo.

FONTE: PhoneArena

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: