Moto G4 Play

Il quadro di informazioni riguardanti Moto G4 Play è finalmente completo. Il nuovo smartphone Android economico dell’accoppiata Lenovo e Motorola sarà infatti smerciato in Germania al prezzo di listino di 169 euro. Esborso che verosimilmente dovrebbe esser traslato anche al mercato italiano. La cifra è tutto sommato interessante, seppur non concorrenziale: basta in fondo focalizzare l’attenzione sui restanti due smartphone della gamma Moto G, il cui street price si aggira ad una manciata di euro in più rispetto alla soglia sopra riportata.

Moto G4 Play rappresenta infatti la proposta meno performante di Lenovo, e la scheda tecnica ricorda a grandi linee quanto occorso lo scorso anno con il modello di precedente generazione. Tra gli elementi cardine spicca infatti il display da 5 pollici a risoluzione HD (1280 x 720 pixel), corroborato dal processore Snapdragon 410 di Qualcomm (quad-core con frequenza di clock da 1.4GHz), scheda grafica Adreno 306, 2 gigabyte di memoria RAM e 8 o 16 gigabyte di spazio di archiviazione interno (espandibili tramite micro-SD).

L’elemento di maggior distinzione è probabilmente il reparto multimediale, allorché il nuovo smartphone Android economico farà spazio a due fotocamere da 8 megapixel (posteriore) e 5 megapixel (frontale). Verosimilmente meno performanti rispetto all’accoppiata 13 e 5 megapixel di Moto G 2015. Non mancano il Bluetooth 4.1 LE, WiFi n, GPS, LTE di categoria 4, dual-SIM ed una batteria da 2.800mAh (il predecessore ne vantava una 2.470mAh) con pieno supporto alla tecnologia di ricarica rapida, mentre sotto il cofano batte il cuore di Android Marshmallow in versione 6.0.1.

Moto G4 Play è dunque al debutto in Germania al prezzo di listino di 169 euro, mentre non vi sono ancora informazioni per quel che riguarda il mercato italiano. Vedremo dunque in prosieguo, ma quel che appare certo è il ritocco al ribasso di Moto G4 e G4 Plus, fattore che potrebbe in fondo oscurare il successo del nuovo smartphone Android economico di Lenovo e Motorola.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteApple Watch 2: GPS e batteria maggiorata per il prossimo indossabile?
Prossimo articoloGli iPhone del futuro potrebbero integrare un tasto home capacitivo