motorola moto x 2013

Attraverso un messaggio ed un aggiornamento disponibile sul Play Store arriva la conferma: Moto G 2013 riceverà Lollipop a breve.

In diversi paesi nel mondo in queste ore i possessori di Moto G 2013 stanno ricevendo un importante messaggio, inviato dalla stessa Motorola, sull’atteso aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop. Questo messaggio, chiede agli utenti di fare click sul tasto presente nella parte inferiore dello schermo e riportante la voce “More Info” (Maggiori Informazioni), che consentirebbe di effettuare un importante verifica sul dispositivo proprio in preparazione del rilascio dell’aggiornamento.

Verifiche pre-aggiornamento

Selezionando infatti il tasto “More Info“, gli utenti potranno controllare attraverso il Play Store di Google, la presenza a bordo del proprio dispositivo dell’ultima versione dell’applicazione Motorola Update Services, necessaria proprio alla ricezione dell’aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop. Questo controllo è dettato dalla scelta di Motorola di portare gran parte dei suoi framework direttamente sul Play Store, al fine di consentire l’aggiornamento di diversi componenti di sistema, senza necessità di rilasciare l’intero aggiornamento del sistema operativo e facilitare le varie operazioni. Motorola precisa nel messaggio che in caso di mancato aggiornamento di questo indispensabile componente, il dispositivo non verrà aggiornato a Lollipop.

Nel messaggio inoltre Motorola dichiara che l’aggiornamento verrà rilasciato “nelle prossime settimane”, chiara indicazione che ormai il lavoro di sviluppo è terminato e che il rilascio avverrà a breve.

Android 5.0 per tutti… o quasi

Motorola ha davvero lavorato duramente per implementare Android 5.0 Lollipop su praticamente tutti gli ultimi modelli prodotti. Purtroppo attualmente, da quanto emerso, sembrerebbe che l’unico dispositivo che non riceverà l’aggiornamento sarà il Moto X di prima generazione: nonostante Motorola abbia deciso di aggiornare infatti modelli dello stesso anno, anche di fascia inferiore, quali Moto E e proprio il Moto G, sul top di gamma Moto X la società americana ha riscontrato innumerevoli difficoltà nello sviluppo, per via dell’utilizzo di un vecchio processore Snapdragon, con importanti e gravi instabilità nelle versioni di test interne di Android 5.0 e portando alla decisione di abbandonarne lo sviluppo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung sfida Intel e Qualcomm nella battaglia dei processori
Prossimo articoloLG Watch Urbane, esclusivo smartwatch LG presentato al MWC
  • Docking

    E’ da prima di Natale che dicono ” beve”…son passati due mesi!

    • orlroc

      In effetti è così, però Motorola si sta rivelando comunque reattiva per quanto riguarda gli aggiornamenti e questo aggiornamento preparatorio ne è la dimostrazione.