Modifica PS4

La tanto attesa modifica PS4 sembra ormai pronta ad irrompere sul mercato, a due anni dell’arrivo della console targata Sony, grazie ad un insospettabile dispositivo: Raspberry Pi.

Arriva la notizia che farà felice tutti i “pirati informatici” ed i videogiocatori: la modifica PS4 è ormai disponibile e per averla basta un semplice Raspberry Pi! Le notizie circa un probabile hack della console Sony, hanno iniziato a circolare circa un mese fa; alcuni Hacker russi avevano pubblicato tramite il profilo Facebook di Medic Games, che il jailbreak della PS4 era possibile.

Modifica PS4

Nonostante lo scetticismo diffuso, adesso pare che l’hack sia reale. Alcuni negozi brasiliani hanno iniziato a pubblicizzare, l’installazione di 10 giochi pirata per 100 dollari. La procedura prevede l’uso di un Raspberry Pi, mini computer low-cost amato dagli sviluppatori, opportunamente modificato, per copiare il contenuto della console del negozio, sulla PS4 dei clienti.

Il dump è così composto: dal firmware della console, dal sistema operativo, dal BIOS e dal database dei giochi acquistati regolarmente dal negoziante. Detto questo, tecnicamente non è un vero e proprio jailbreak della PS4, in quanto il “bug” scoperto dagli Hacker non consente di eseguire codice non firmato, ma alcuni siti riportano che tramite questo “exploit” si possa perfino giocare online! Ad oggi il limite di questa modifica riguarda il numero dei giochi e degli account “forniti” dal negoziante, infatti per aumentare il numero dei titoli disponibili sulla propria console, bisogna “sborsare” circa 15 dollari per ogni nuovo gioco.

Sony era già stata “allertata” da una tecnica di condivisione “illegale” del PlayStation Network, bloccata recentemente con il firmware 2.51 di PS4, ma questo “exploit” sembra funzionare indipendentemente dalla versione del firmware.

  • Sapevate che su Playstation 4 e sulle alle console è possibile anche guardare la tv streaming e seguire i propri programmi preferiti con meno di 10 euro al mese? Scoprite le offerte più vantaggiose qui.

E’ probabile che Sony corra ai ripari, ma come farà a scoprire chi sta giocando con i titoli pirata, visto che le copie dei giochi sono state acquistate ufficialmente?

CONDIVIDI
Articolo precedenteModulo Xposed Gravitybox ora compatibile con Android 5.1
Prossimo articoloGoogle migliora l’esperienza di lettura su Google Play Books
  • Francesco Smartgold

    geniale

  • Mario Rossi

    na c****a sicuramente

  • Gianfranco Cirino

    veramente geniale