Mobile gambling

Qualche decennio fa erano i casinò terrestri gli assoluti protagonisti del gioco d’azzardo. Edifici immensi, su più piani, con sale interminabili in cui migliaia di persone tentavano la fortuna ogni giorno. Qualcuno con un minimo di conoscenza matematica e statistica, qualcun altro proprio a casaccio. Ma l’era della tecnologia non era ancora arrivata, e doveva preparare la sua rivoluzione nella vita di tutti i giorni e nel settore ludico più conosciuto al mondo. Così sono nati i casinò online, che stanno spopolando e puntano a costituire una grossa fetta del mercato dopo essere giunti al 16%. Il futuro sembra non essere su PC ma su smartphone, e allora ecco che il mobile gaming potrebbe spodestare tutti. Magari non nel breve periodo, ma nello spazio di qualche anno.

Il primo indizio arriva dalle stesse aziende di gioco d’azzardo, che negli ultimi anni hanno deciso di aumentare gli investimenti sulle applicazioni per dispositivi portatili. Cellulari e tablet su tutti, naturalmente. “Le iniziative che si contano sono più di 400, con un incremento della spesa del 56% (più di 150 milioni di euro). Con l’intero mondo dell’online il tasso di penetrazione è del 20%, ancora poco rispetto a quanto si può prevedere per il futuro”, come spiega la redazione di Freeslotmachine.it. L’idea è comunque che le aziende del gambling vogliano puntare forte sul mobile perché consapevoli del forte impatto su tutte le fasce d’età.

Ormai i giovani non possono fare a meno delle applicazioni sul loro cellulare, e avere uno svago in più (a pagamento, stavolta) non verrebbe recepito come una differenza sostanziale. Con anche la garanzia del marchio AAMS (per l’Italia, ovviamente) a tutelare i loro investimenti nelle scommesse, in quello che da alcuni può essere percepito come un tentativo per racimolare qualcosina. In tutte le specialità, dalle slot machine alle roulette passando per il poker. Per rilanciare quest’ultimo settore, l’unico a conoscere una piccola crisi tra i giochi da casinò, si potrebbe pensare di proporre tornei riservati ai soli clienti che giocano tramite mobile. Magari con ricchi bonus o la partecipazione di giocatori famosi sponsorizzati dalla stessa azienda. Ipotesi ancora abbastanza astratta, ma di certo non irrealizzabile.

La proiezione per il futuro vede un’impennata per entrare con i numeri giusti nel settore dell’azzardo. Il grosso vantaggio della piattaforma è la sua rapidità di utilizzo, che non richiede il download di alcun software. Al massimo soltanto l’applicazione, con tempi di attesa ridotti e la possibilità di giocare davvero dovunque. Con tutti i vantaggi che ne consegue in termini di tempistica, soprattutto per le scommesse live degli eventi sportivi. Non è da escludere che i casinò games continuino a dominare il settore, anche per il lavoro sulla grafica effettuato dai migliori team di sviluppo. Il fattore decisivo per spodestare il live gaming potrebbe arrivare (volontariamente o meno) dal governo, che da tempo promette leggi per la riduzione delle slot machine terrestri. Inutile dire che in questo modo il gioco su mobile verrebbe fomentato, anche perché il marchio AAMS garantisce controllo dello Stato e introiti all’Erario. Nell’arco di qualche anno il miglior casinò del mondo potrebbe essere comodamente stipato nella tasca dei vostri jeans, mentre camminate in giro per la vostra città. Mica male, no?