Nel corso della conferenza Microsoft di qualche giorno fa è stata annunciata l’implementazione della funzione cross-play in Minecraft: questo significa che si potrà giocare in multiplayer con gli utenti di ogni console e piattaforma tranne che per PlayStation 4, decisione già confermata e chiarita dai vertici Sony.

Ad ogni modo i possessori di Nintendo Switch potranno utilizzare la nuova funzione di Minecraft, a patto di eseguire il login sul network Microsoft. Proprio così: per poter utilizzare la funzione cross play sarà necessario avere un account per accedere al servizio Xbox Live, anche se si gioca sull’ibrida della casa di Kyoto, Switch.

Nel corso di un’intervista rilasciata a Pressfire.no Jonas Märtensson, CEO di Mojang, ha affermato di “aver legato tutto con il servizio Xbox Live. Siamo consapevoli di aver fatto una cosa unica! Eppure tutti i produttori che hanno accettato la proposta sono stati molto pragmatici, hanno compreso che intendiamo realizzare una buona esperienza per i giocatori e per farlo serviva un buon sistema per connetterli tra loro. Xbox Live, appunto, è un ottimo mezzo”.

Una strategia simile potrebbe aver inciso sulla decisione di Sony di non optare per il supporto al cross-play, andando però a penalizzare altri titoli di grande importanza come Rocket League nel quale il login al servizio di Microsoft non è richiesto.

CONDIVIDI
FONTEPressfire.no