BlackBerry Gladiator

BlackBerry, colosso americano re della mail in push su cellulare, da molto tempo ormai versa in cattive acque e comincia ad essere un’azienda appetita finendo nelle mire di Microsoft che sarebbe disposta ad offrire fino a 7 miliardi di dollari per una sua acquisizione.

Un tempo BlackBerry, fino a qualche anno fa, era la regina incontrastata delle mail su cellulare, divenuta un vero e proprio punto di riferimento per l’ambiente Business e non solo. Purtroppo, con l’arrivo di iOS e di Android ha cominciato pian piano un declino inesorabile, seppur cercando in qualche modo di innovarsi, tanto da rendere la società molto appetita da grandi aziende del settore come Huawei, Xiaomi, Lenovo ed ora Microsoft, la quale, secondo le ultime voci, avrebbe addirittura avanzato un’offerta vicina ai 7 miliardi di dollari.

Nella cronologia di questa storia, anche Samsung avrebbe pensato ad un’acquisizione con u’offerta di circa 7.5 miliardi di dollari. Condizionale d’obbligo vista poi la secca smentita di BlackBerry che aveva formalmente negato ogni trattativa, a maggior ragione quella con Samsung.

Dopo gli ultimi dati di vendita, ancora al di sotto delle aspettative, l’azienda ha cominciato a tagliare alcuni posti di lavoro e forse a cambiare anche idea su una possibile vendita, tanto da arrivare alle voci odierne di una nuova tentata acquisizione, questa volta per circa 7 miliardi di dollari, da parte del colosso di Redmond.

L’azienda, ad oggi, dispone di un ampio numero di brevetti, e le società che gli fanno la corte, Microsoft ora su tutte, grazie all’esperienza acquisita nel campo della sicurezza nel mondo Enterprise  farebbe sicuramente un bel salto in avanti. Ora non ci resta che attendere per capire se queste resteranno solamente voci o potranno tradursi in qualcosa di più concreto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei: in arrivo smartphone low-cost con sensore biometrico
Prossimo articoloFitStadium, in forma per l’estate con l’app per il fitness made in Italy