Microsoft Surface Pro 4 sta ottenendo un successo tale da diventare il tablet convertibile più venduto in assoluto. Ricordiamo che Microsoft ha cominciato, ormai cinque anni fa, ad entrare nel mercato dei dispositivi mobili con il sistema operativo Windows Phone 7, sebbene non sia mai riuscita a superare il 5% della quota di mercato e ultimamente abbia anche perso ulteriori punti fino a scendere al di sotto del 3%. La fama dell’azienda di Redmond non ha però, almeno per ora, granché accusato il colpo, avendo le ottime prestazioni del Surface Pro 4 interamente dominato la scena.

Il Microsoft Surface Pro 4 è infatti riuscito ad ottenere un così ampio favore del pubblico da diventare, come accennato, il convertibile più importante attualmente presente sul mercato. Al punto tale che le aziende che competono con Microsoft in questa nicchia di mercato hanno lanciato dispositivi che possano in qualche modo emulare il concetto alla sua base. Proprio in quest’ottica è stato rilasciato il Google Pixel C, senza dimenticare che ci attendono i dati di vendita del grandioso iPad Pro. Normalmente i dispositivi mobili di Apple si impongono ottimamente sul mercato, anche grazie al larghissimo consenso che puntualmente riscuotono presso la loro numerosa clientela fidelizzata.

Il problema che ha afflitto fino ad ora il sistema operativo di Microsoft per dispositivi mobili (cioè la mancanza di applicazioni nell’app store), frenandone l’ascesa in termini di mercato, potrebbe anche, però, compromettere Microsoft Surface Pro 4. Si spera che l’avvento di Windows 10 possa scongiurare il grave rischio, anche in considerazione del fatto che il sistema operativo sarà in grado di attirare sviluppatori che si occupino di allargare la rosa delle applicazioni, così contribuendo ad espandere e potenziare non solo la suddetta piattaforma (in ambito sia desktop sia mobile), ma anche l’intero universo Microsoft.

FONTE

CONDIVIDI
Articolo precedenteWindows 10 Redstone build 11082, tutti i bug segnalati da Microsoft
Prossimo articoloGoogle dedica un doodle con gioco per il 245° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven