La storia del Microsoft Surface Mini è stata molto travagliata. Questo tablet doveva vedere la luce già nel 2013 poco dopo l’uscita del Microsoft Surface Pro 3, il successore del Microsoft Surface Pro 4, ma inaspettatamente Satya Nadella decise di bloccare questo progetto. Bisogna dire che al momento di questa decisione, il colosso informatico di Redmond aveva creato già 20000 unità. In effetti nessuno seppe mai perché il colosso informatico di Redmond prese quella decisione.

Ma il Microsoft Surface Mini sembra essere la fenice dei dispositivi mobili visto che l’azienda statunitense ha deciso di rispolverare questo vecchio progetto e riproporlo al pubblico. Attualmente non si conoscono le specifiche tecniche del Surface Mini, si sa solamente che il suo schermo non dovrebbe superare i sette pollici di grandezza. Alla base di questo progetto c’era l’idea di un tablet più piccolo dei normali Surface in modo che l’utente potesse prendere appunti ed inviare email. In effetti questa caratteristica è stata introdotta nel Microsoft Surface Book, l’altro nuovo membro della famiglia Surface, visto che dà la possibilità di dividere lo schermo in due parti grazie ad un’applicazione creata ad hoc in modo tale che fosse più semplice usare il Surface Book come una sorta di tacquino elettronico.

Non si sa bene quando Microsoft immetterà sul mercato questo nuovo dispositivo mobile ma è già una buona notizia il fatto che il Microsoft Surface Mini sia tornato nei piani di questa grande società. Molto probabilmente anche il prezzo dovrebbe essere più abbordabile se confrontato con gli attuali tablet Surface.