Build Microsoft 2016

La notizia, per molti potrebbe apparire rimasticata visto che già esistono delle applicazioni di terze parti in grado di emulare una Shell BASH Linux a bordo dei sistemi Microsoft. Ma non è proprio così, visto e considerato che sarete in grado di ottenere il supporto nativo al prompt dei comandi, già visto e rivisto in questi anni a bordo delle distro Unix-Like, anche a bordo del nuovo sistema operativo di casa Microsoft: Windows 10. Una vera e propria novità che conferma i rumors e le indiscrezioni trapelate nei giorni precedenti i merito a questa uova features integrata a bordo dell’ecosistema WIndows che sarà ora in grado di interagire con in binari Linux della Shell di Comando senza passare per tools di terze parti o emulatori virtuali on-system come le Virtual Machine. Lo ha riferito a chiare lettere Kevin Gallo sul palco del nuovo Keynote Build Microsoft 2016:

Questa non è una virtual machine. Non è un tool cross-compiled. Questi sono binari di Ubuntu che girano nativamente grazie alla magia dei sottosistemi di Windows

https://twitter.com/windowsdev/status/715211234702966785?ref_src=twsrc%5Etfw

Ed in effetti qualcosa di magico c’è davvero, visto che molti saranno gli utenti entusiasti di questa nuova estrema funzionalità, giunta a noi grazie alla stretta collaborazione tra Canonical e Microsoft. A breve sarò disponibile all’interno del Windows Store. Rimanete sintonizzati nelle nostre pagine per avere maggiori informazioni al riguardo.

VIA