Windows 10

Tre nuove versioni trapelate dalla build Windows 10 riservata agli sviluppatori. L’informazione arriva direttamente dal profilo Twitter di un Insider.

Questo weekend Microsoft ha per errore rilasciato agli Insider la build 16212 di Windows 10. Questa versione arrivata in rete è stata resa disponibile sia in versione PC che in versione Mobile, riservata agli smartphone che ancora vengono utilizzati dagli sviluppatori di questo sistema operativo.

Non sono tardate ad arrivare le scuse di Microsoft sulla questione, che è diventata sicuramente caotica per coloro che hanno effettuato il download dell’update, ma l’azienda si è scusata invitando gli utenti ad effettuare un ripristino dei loro dispositivi.

In tutto questo caos, però, sono arrivate delle importanti informazioni grazie ad AndItsTito. L’insider ha condiviso, sul proprio profilo Twitter, una notizia importante. Sembra che lo sviluppatore sia riuscito a trovare, all’interno della build che ha circolato per alcune ore in rete, 3 nuove versioni di sistema (chiamate in gergo tecnico SKU, Stock Keeping Unit).

Tra queste versioni, di cui ancora non abbiamo certezza, vi sono: Windows 10 Pro for Advanced PCs, Windows 10 Pro N for Andvanced PCs e Windows Server 2016 ServerRdsh.

Analizziamole in ordine.

Windows 10 Pro for Advanced PCs

Potrebbe essere una versione dedicata ai PC multi-core per gli utenti Enterprise. Queste era precedentemente chiamata Windows 10 Pro for Workstation, dal nome finale sembra essere riservata ad un utilizzo più tecnico per PC da prestazioni elevate.

Windows 10 Pro N for Advanced PCs

Come successo in passato, dovrebbe essere la versione che verrà commercializzata nei vari paesi dell’Unione Europea. Si distingue, dalla versione originaria, per la sua assenza del lettore multimediale.

Windows Server 2016 ServerRdsh

Rdsh rappresenta l’host di sessione del Desktop Remoto di Windows. Con questa nuova versione, il sistema potrebbe ospitare client di sessione remota. Si tratta di un edizione probabilmente riservata alle scuole, oppure ad alcuni tipi di aziende.

Visto che queste versioni sono state trovate all’interno di una build di sviluppo, è probabile che vengano rilasciate verso la fine dell’anno. Ad ogni modo, vi ricordiamo che si tratta di un’informazione non ufficiale arrivata da un Insider.