Microsoft Edge per Android, arriva la funzione browser predefinito

Microsoft Edge per Android, arriva la funzione browser predefinito

Microsoft Edge per Android sta ricevendo in queste ore un nuovo aggiornamento software. Un modo in più per rafforzare le rinvigorite strategie in salsa mobile di Redmond e, conseguentemente, metter a disposizione degli utenti Windows 10 la medesima esperienza di navigazione, seppure declinata su dispositivi diversi e, in questo caso, con sistema operativi diametralmente opposti.

Per accondiscendere all’obiettivo, Microsoft ha concentrato l’attenzione sulla versione Android del suo browser web Edge, con l’intento di migliorare le prestazioni e le funzionalità salienti. Il nuovo aggiornamento – già disponibile al download da qualche ora sul Play Store di Google – garantirà dunque una navigazione web ancora più fluida e ottimizzata, ma soprattutto offrirà la possibilità di impostare Microsoft Edge per Android come browser predefinito sullo smartphone o tablet nel quale è installato.

Come snocciolato dalle note di rilascio ufficiali, la nuova versione 1.0.0.1656 mette altresì in evidenza il supporto alla personalizzazione della lingua e area geografica dei newsfeed presente in “Nuova scheda”.

Un aggiornamento insomma accolto senz’altro con piacere dagli ormai canonici utilizzatori di Edge su Windows, presente da ormai qualche mese anche all’interno del “robottino verde”. Il prossimo obiettivo di Microsoft è adesso ancora più sostanzioso: di concerto con le varie migliorie – garantite per l’appunto tramite aggiornamenti software ad-hoc – il gigante di Redmond dovrà andar a “caccia” di quote mercato su mobile, rosicchiando nello specifico quelle di Google presenti all’interno del sistema operativo Android. E il fatto di poter settare come predefinito il browser di Microsoft può esser già una valida mossa.

E’ possibile scaricare Microsoft Edge per Android dal Play Store di Google. Il nuovo aggiornamento è già in corso di distribuzione; in alternativa, potete procedere con l’installazione manuale tramite l’apposito file in formato APK contenuto all’interno del solito APKMirror (clicca qui).