Microsoft Edge

Microsoft Edge, così com’è stato anzitempo anche per Google Chrome, decide di abbandonare il supporto al plug-in di Adobe Flash Player, rimasto parte integrante dei browser web per decenni. Di fatto, nel tempo, società del calibro di Microsoft, Adobe, Google, Apple e Mozilla hanno portato avanti il progetto per la transizione dei sistemi di navigazione verso uno standard più evoluto, visto con l’ultima revisione del linguaggio ad ipertesti, ovvero sia l’HTML 5.

Con l’ultimo Microsoft Windows 10 Anniversary Update il controllo su Adobe Flash Player da parte degli utenti si è esteso. Cosa che, invece, sarà destinata a cambiare in vista del prossimo Creators Update che conoscerà il blocco definitivio di Adobe Flash Player. Con Windows 10 si incoraggeranno le operazioni di trasposizione verso HTML 5, dove si vedrà un popup che avviserà gli utenti di aver bloccato i contenuti Flash Player. Siti con sistema misto, poi, visualizzeranno per default le pagine in HTML5. Quei portali che, invece, dipendono strettamente da Flash offriranno agli utenti  la possibilità di scegliere o meno se attivarlo. Opzione che Apple, Mozilla e Google hanno peraltro già introdotto nei loro prodotti. La prossima build riporterà l’utilizzo di dette funzioni e l’estromissione di Flash Player. Che ve ne pare?

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteMigliori offerte ebook reader disponibili nello store multimediale Amazon
Prossimo articoloWindows 10 Insider Preview, nuovi aggiornamenti nel 2017