Microsoft Edge Adblock

La prossima versione di Microsoft Edge dovrebbe includere nativamente AdBlock, una peculiarità tuttavia sdoganata dalle estensioni che verranno progressivamente messe a disposizione per il browser di Windows. La notizia arriva in concomitanza con l’importante evento dedicato agli sviluppatori, Build 2016, all’interno del quale è stata mostrata una diapositiva contenente le prossime caratteristiche ed i correlati miglioramenti che verranno ufficializzati con il contestuale lancio di <<Windows Anniversary Update>> (già conosciuto in rete sotto l’appellativo del nome in codice Redstone), il prossimo aggiornamento di Windows 10 pronto a far il suo debutto in modo gratuito durante il periodo estivo.

Spulciando infatti al punto quattro della tabella di marcia illustrata dal colosso di Redmond, appare eloquente la frase <<Costruire funzionalità di blocco delle pubblicità sul browser>>, che potrebbe suggerire come la prossima versione di Microsoft Edge includerà proprio la peculiarità di rimozione degli annunci pubblicitari indesiderati sparsi all’interno dei vari siti web, senza che quest’ultima caratteristica sia resa disponibile attraverso la preliminare attivazione della correlata estensione. In parole povere, la strategia di Microsoft sembra esser antitetica rispetto a quanto riportato nelle scorse settimane, là dove si è invece sostenuto a più riprese che le add-ons costituiranno una importante risorsa per la nuova versione del browser di Microsoft e che nel novero di queste figurerà anche Adblock Plus, già disponibile per Mozilla, Google Chrome e Opera.

Il colosso di Redmond potrebbe quindi metter in pratica entrambe le cose. Da un lato le estensioni – ivi compresa l’integrazione con il traduttore Bing – e dall’altro la funzionalità di blocco delle pubblicità dei vari siti web, senza per questo dover installare necessariamente l’estensione Adblock Plus. Una novità importante ed interessante, sebbene sarà soltanto una di quelle che andranno ad impreziosire la nuova versione del browser di Windows. Come ufficializzato nel corso di Build 2016, il colosso di Redmond implementerà su Microsoft Edge la tecnologia biometrica di Windows Hello, portando dunque ad un gradino superiore la sicurezza di Windows.

via

CONDIVIDI