Microsoft Bing sarà salvato da Windows 10?

Microsoft Bing sarà salvato da Windows 10?

Microsoft Bing è probabilmente l’unico motore di ricerca che può competere efficacemente con Google e sembra che la sua arma segreta è proprio Windows 10. In un articolo precedente si è già parlato ampiamente delle possibili ripercussioni che Bing potrebbe avere con l’avvento dell’era Windows 10 ed a quanto pare quelle previsioni sembrano concretizzarsi.

[trovaprezzi prodotto=”Asus Transformer Book Notebook”]

Dalle ultime statistiche fornite da comScore si denota come l’aumento delle adozioni del nuovo sistema operativo di Microsoft sia direttamente proporzionale ad un aumento dell’uso di Microsoft Bing. Nel mese di ottobre nel mercato statunitense il motore di ricerca di Microsoft è aumentato del 2,6 % raggiungendo le 3,8 miliardi di query e piazzandosi ad un più che ragguardevole 20,8%. E’ evidente che Big G sia tuttora il motore di ricerca leader col 63,9% ma la sua quota di mercato è rimasta stabile. comScore ha inoltre fatto presente che le query di ricerca sono aumentate con l’avvento di Windows 10 del 5%. Questi risultati sono a dir poco impressionanti anche se siamo ancora lontani dalle previsioni, o meglio dai desideri, del colosso informatico di Redmond. Nonostante questi ottimi risultati vi sono sempre delle voci che Microsoft potrebbe decidere di vendere il suo motore di ricerca. Anche se bisogna dire che Steve Ballmer, ex amministratore delegato di Microsoft, aveva fortemente smentito queste voci dichiarando invece che l’azienda avrebbe mantenuto il motore di ricerca in vita.

Ballmer aveva inoltre dichiarato che questo servizio di ricerca online doveva esser lasciato in funzione per lasciare l’alternativa a Google. Windows 10 si sta quindi dimostrando un grande affare per Microsoft Bing bisogna comunque vedere in futuro cosa ci sarà.