microsoft

Microsoft ha annunciato che gli utenti aziendali di Windows per ottenere una maggiore protezione dagli adware bloccando le applicazioni potenzialmente indesiderate. La cosa non molto simpatica è che questa funzionalità sarà disponibile solo per gli utenti aziendali e non per quelli privati. Microsoft ha spiegato che le applicazioni che si installano senza il consenso dell’utente possono contenere virus e malware. Questi possono essere difficili da rilevare.

L’azienda di Redmond ha deciso di inserire questa nuova funzionalità anche per diminuire la mole di lavoro dall’Helpdesk che spesso si trova a risolvere problemi riguardanti i malware. Microsoft ha anche voluto spiegare la decisione di rendere disponibile questa funzionalità solo per gli utenti aziendali. In quel settore, infatti, un malware può causare molti più danni e problemi. Si tratta quindi di un rapporto di costi-benefici. Questa funzionalità sarà attivata tramite i normali aggiornamenti delle definizioni e la protezione dei cloud. Un recente rapporto ha evidenziato come Microsoft non abbia fino ad ora offerto degli strumenti validi per la lotta a malware e varie minacce provenienti da internet alle aziende.

Sembra infatti che i test eseguiti su Windows 8.1 Workstation hanno registrato uno fra i punteggi più bassi con due punti e mezzo per la protezione, tre punti e mezzo per le prestazioni ed infine sei punti per l’usabilità. Ai primi posti si sono invece piazzati Bitdefender e Karspersky Lab. Microsoft sembra quindi fermamente intenzionata a migliorare le prestazioni di sicurezza fornendo un prodotto per la sicurezza informatica in grado di proteggere le aziende in modo ottimale portandosi ai primi posti in questo settore.