Nel corso dell’evento di lancio di ieri a New York, Microsoft ha ufficialmente annunciato l’evoluzione della propria smartband: la nuova Microsoft Band, migliorata sotto diversi aspetti, offrirà funzioni per quanto riguarda il monitoraggio dell’attività fisica

microsoft_band_2015_2

Microsoft Band è un dispositivo utile a tutti i tipi di sportivi, da quelli che svolgono attività a livello amatoriale fino ai professionisti. Un prodotto completamente ridisegnato e migliorato dal punto di vista della vestibilità : grazie ad un nuovo cinturino flessibile e traspirante, realizzato per adattarsi alla forma del proprio polso, e permettere una più corretta e continua lettura dei parametri fisici, inerenti al calcolo che effettua il device.

Novità anche nel Display: è stato aggiornato con una unità curva e leggermente flessibile, in grado di rispondere in maniera ottimale alle sollecitazioni e un Corning Gorilla Glass 3 di ultima generazione, lo protegge da urti i graffi.

Non solo praticità e vestabilità però : per quanto riguarda le funzionalità a disposizione dell’utente, si passa dal tracciamento della posizione ottenibile grazie al modulo GPS integrato, al monitoraggio del sonno e dell’attività fisica giornaliera. Non manca la possibilità di ricevere notifiche riguardanti le applicazioni presenti sul nostro smartphone, quindi si sostituisce perfettamente a qualsiasi lavoro di uno Smartwatch, con l’aggiunta di una veloce e pratica interazione alle app, tramite Cortana, che si trasforma anche nel nostro personal trainer avvisandoci quando stiamo per raggiungere i nostri obiettivi o nel caso in cui, al contrario, non abbiamo svolto abbastanza attività fisica nel corso della giornata.

Da segnalare anche la presenza di un barometro, grazie al quale la Microsoft Band, sarà in grado di fornire dati estremamente accurati anche per quanto riguarda i dislivelli affrontati giornalmente durante le nostre attività all’aperto.

Nella parte interna del braccialetto è presente un sensore per il riconoscimento del battito cardiaco che terrà sotto controllo la nostra frequenza 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, sia durante l’attività fisica che quando siamo a riposo.

I dati registrati da Microsoft Band saranno naturalmente processati dal nostro smarpthone, tablet o PC e potranno essere visualizzati in pratici grafici, appositamente studiati per meglio comprendere le reazioni del nostro corpo ai differenti tipi di sforzo. Addirittura, la combinazione di una serie di dati permette di fornire una stima riguardante il volume di ossigeno che siamo in grado di processare, il valore VO2 massima raggiungibile durante l’attività fisica con un margine di errore del 1/2%, così da capire quali siano i limiti del nostro corpo e non eccedere nello sforzo.

Un dispositivo che grazie al grandissimo numero di sensori presenti al suo interno è stato ottimizzato anche per sport più professionali: grazie al movimento del polso infatti, sarà possibile usare delle App specifiche dove verranno mostrate le velocità e la potenza del movimento. Durante l’evento di ieri, è stato messo ad esempio l’utilizzo sul campo da golf: l’azione combinata di giroscopio, accelerometro, barometro e GPS, permette infatti di localizzare l’atleta e addirittura riconoscere i colpi non solo per quanto riguarda il numero degli stessi ma anche per quantro riguarda il tipo di colpo. In questo modo ogni giocatore potrà avere sul suo smartphone una scoreboard aggiornata in tempo reale senza dover registrare manualmente la propria prestazione.

Un vero gioiellino quindi, un device migliorato visibilmente, che ogni atleta professionista e non, cercherà di avere. Microsoft Band sarà presto disponibile ad un prezzo di 249 euro per la vendita negli Stati Uniti: non sappiamo quando arriverà in Italia, ma nel caso in cui dovesse arrivare ci aspettiamo un prezzo che si aggirerà intorno ai 200 euro.

microsoft_band_2015_5