Meizu Mx4 Pro

Meizu MX4 Pro, è stato finalmente lanciato ieri (19/11 ndr) in Cina; dopo aver rilasciato l’originale Meizu MX4 poco più di tre mesi fa, il produttore cinese ha lanciato un dispositivo ancora più potente.

Meizu MX4 Pro ha uno schermo più grande con una risoluzione maggiore rispetto al Meizu MX4, più RAM, processore più potente e anche un lettore di impronte digitali.  Parlando di design, il Meizu MX4 Pro si presenta con una scocca in metallo, con finiture laterali in stile iPhone, e nella parte anteriore del display troviamo questo nuovo lettore d’impronte, anche questo in stile iPhone, dove il rilevamento dell’impronta avviene tramite la pressione attiva sul sensore biometrico a 360 gradi fatto di materiali anti corrosione e coperto da un sottile vetro in zaffiro, per proteggere la parte ottica.

Andando più nello specifico vediamo le sue principali caratteristiche tecniche:

  • Display IPS da 5,5 pollici di diagonale, risoluzione QHD di 2560×1536 pixel e 450 nit di luminanza;
  • Processore Samsung Exynos 5430 octa core in architettura big.LITTLE con quattro core Cortex A15 (1.8 GHz) e quattro core Cortex A7 (1.3 GHz).
  • 3 GB di memoria RAM
  • 16/32/64 GB di memoria di archiviazione interna eMMC 5.0 più veloce del 200%
  • Fotocamera posteriore Sony da 20,7 Mpixel con doppio flash LED
  • Fotocamera anteriore da 5 Mpixel
  • Batteria da 3350 mAh
  • Sensore di impronte digitali sul tasto fisico centrale
  • Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat con personalizzazione grafica Flyme 4.1

Senza dubbio uno smartphone di primissimo livello che andrà a competere con i top di gamma attuali considerando anche i prezzi molto competitivi (almeno per il mercato cinese) che si attestano, cambio alla mano su:

  • 325 euro per la versione da 16GB;
  • 350 euro per la versione da 32GB;
  • 400 euro per la versione da 64 GB.

Come anticipato nel titolo, il Meizu MX4 Pro verrà commercializzato tra qualche giorno a partire dalla Cina; nessuna informazione al momento sulla commercializzazione negli altri paesi, Italia inclusa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLG G3 STYLUS: debutta il phablet con pennino
Prossimo articoloPuro Christmas Collection, le cover “Limited Edition” dedicate al Natale