Meizu M5 Note

Meizu M5 Note verrà svelato con ogni probabilità nel corso dell’evento stampa programmato dal brand cinese per il prossimo 30 novembre. Una ipotesi che assume invero sempre più concretezza, come confermato d’altronde dalla recentissima certificazione TENAA, pronta a metter il punto esclamativo e, per converso, anticipare le strategie di Meizu. Lo smartphone di fascia media arriverà sul mercato in tre diverse varianti, delle quali una (M621Q) alimentata da una batteria da 4000mAh; le restanti due (M621M e M621C) mettono invece in risalto una batteria di poco inferiore in termini di capacità (3920mAh, differenza dunque risibile).

L’elemento comune di Meizu M5 Note sarà tuttavia il display da 5.5 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) e il processore: trattasi, in quest’ultimo caso, del SoC MediaTek Helio P10, ossia un octa-core a 64bit accoppiato dalla scheda grafica Mali-T860 MP2. Le differenze maggiori riguarderanno tuttavia il quantitativo di memoria RAM e di spazio di archiviazione interno: ci sarà infatti una variante <<d’ingresso>> con 2GB RAM e 16GB di storage, per poi passare ad una <<intermedia>> con 3GB RAM e 32GB di memoria interna ed infine una più completa e rifinita (4GB RAM e ben 64 gigabyte di spazio). In ogni caso sarà comunque possibile espandere lo storage mediante l’ingresso di una microSD (tetto limite supportato 128GB).

Identico infine il reparto multimediale, sorretto da una fotocamera principale da 13 megapixel e una frontale da 5 megapixel, così come il software installato di default (Android Marshmallow 6.0) e lo spessore di 8.5 millimetri, non proprio concorrenziale ma comunque necessario per ospitare una batteria capiente. Meizu M5 Note è pronto insomma a tener banco tra una manciata di giorni, magari in coppia con il chiacchierato Meizu X e con la nuova interfaccia grafica Meizu Flyme 6, già anticipata ufficiosamente a seguito della diffusione degli inviti stampa nei giorni scorsi.

via