meizu m3 note

Qualche giorno fa è stato lanciato Meizu M3 Note, un terminale da appena 120 $ realizzato unicamente in alluminio dallo spessore ridotto e fotocamera a filo, dotato di sensore di impronte digitali, che integra una batteria da 4100 mAh in pochi millimetri.

Oggi proponiamo un teardown di Meizu M3 Note, che è stato analizzato nel dettaglio per capirne meglio l’assemblaggio e le componenti interne. Innanzitutto, il corpo principale del terminale è fissato al frame in alluminio grazie a due viti poste sul lato inferiore e grazie ad un meccanismo ad incastro per il resto della cornice, una tecnica simil iPhone, per intenderci.

La scossa di Meizu M3 Note è realizzata in alluminio per quanto riguarda l’esterno, per poi adottare la plastica al suo interno insieme alle antenne per la ricezione. La parte della scocca che ricopre la batteria è più sottile rispetto al resto, dal momento che la 4100 mAh del terminale dev’essere contenuta nei suoi solo 8,2 millimetri di spessore.

Il modulo della fotocamera frontale di Meizu M3 Note è lo stesso adoperato per la versione precedente, M2 Note ed per Meizu Metal; invece, per quanto riguarda la RAM e lo storage, rispettivamente 2 e 16 GB, sono realizzati da Samsung.

Infine, dal teardown non emergono ulteriori novità, né un sistema di dissipazione del calore quali l’uso del rame o della grafite, ma si tratta di una scelta sensata dal momento che il chip a bordo, ovvero il MediaTek Helio P10, non soffre di particolari surriscaldamenti.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: