Meerkat

Meerkat è stata un’applicazione che ha riscosso, a suo tempo, il meritato successo dovuto alla possibilità di condividere, in live, le dirette video attraverso lo smartphone. La piattaforma non è riuscita a farsi valere, però, nei confronti dei degni avversari incontrati in Facebook e Twitter Periscope che hanno portato l’app alla trasformazione in social network. Ma vediamo che cosa cambia in sostanza.

Meerkat, il nuovo social network privato

Meerkat, stando alle dichiarazioni ufficiali pervenutici dal CEO Ben Rubin, diverrà il prossimo social network ove condividere dirette video nella sfera privata con amici e parenti. Lo ha riferito attraverso un’intervista al sito Recode, dove il Capo Esecutivo ha apertamente espresso il proprio rammarico per i mancati obiettivi che, nel caso migliore, hanno condotto ad appena 100mila streaming mensili, relegando così la piattaforma a ruolo di outsider del settore. Un grosso contributo alla disfatta della piattaforma è stato dato dalle concorrenti Periscope, acquisita successivamente da Twitter, e dalle funzioni integrate Facebook per la condivisione libera ed illimitata degli stream video in-app. Un territorio ostile che, in vista di una più ampia diffusione delle tecnologie che puntano alla fruizione di contenuti a realtà virtuale, vedrà impegnati costantemente i colossi della comunicazione social per la lotta all’ultimo stream, come già chiaramente annunciato dallo stesso Zuckerberg. Credo propri che ne vedremo delle belle.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteIn arrivo un tablet Samsung con CPU Exynos 7870
Prossimo articoloNuovo Call of Duty all’E3 2016