MediaTek ha finalmente alzato il sipario rivelando ufficialmente le sue nuove soluzioni top di gamma per il mercato dei microprocessori integrati che si accompagnano all’annuncio degli X30, che incontreremo nel prossimo 2017. La presentazione ha contribuito a confermare quanto detto nel corso di questi giorni anche in merito all’affiancamento degli X35, una versione potenziata delle proposte base appena presentate.

Mediatek punta ancora una volta sul deca-core architecture  consentendo una gestione affidabile della potenza sulla base dell’intelligenza Cortex-A73 a ben 2.8GHz, un vero record. Cortex-A53 resta, invece, invariato e prevede due cluster quad-core tarati rispettivamente a 2.2 e 2.0GHz che, almeno negli ultimi test, hanno fatto registrare un eccessivo riscaldamento localizzato seppur senza compromettere le prestazioni finali. Un problema che sarà risolto dalla nuova architettura a 10nm TSMC che abbatte i consumi del 53% fornendo, tra l’altro, anche un cospicuo incremento prestazionale pari al 43% grazie al nuovo duo A73.mediatek-helio-x30

In tal senso, Mediatek ha puntato anche ad un incremento prestazionale e dell’affidabilità del comparto GPU garantito ora dalla nuova serie PowerVR, come su X10, che ha permesso di garantire consumi del -58% con un raddoppio di potenza. Le prestazioni, in tal caso, risulteranno soddisfacenti sia per contenuti FHD che UHD.

Altre novità riguardano il supporto di memoria esteso fino ad 8GB @1.866MHz ed alle nuove memorie UFS 2.1 di tipo interno senza contare anche sulla compatibilità al Dual-ISP che permetterà l’implementazioni di sensori camera sino a 28MP. Il debutto è stato previsto per i primi sei mesi dell’anno 2017. Di seguito, le differenze tra gli X20 e gli X30:

mediatek-helio-x30-vs-x20

Mediatek, inoltre, ha provveduto ad accogliere anche due nuove soluzioni che rispondono a nome di Helio P20 e P25 da destinare alla fascia media del mercato, e che suggeriscono soluzioni prestazionali maggiorate del +20% in CPU e GPU rispetto ai P10 e con consumi inferiori del 50% con un aumento del 70% della banda a disposizione grazie alle memorie LPDDR4x.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: