Tra poco più di un mese torna il Maker Faire Rome, con la sua terza edizione. L’appuntamento è datto dall’Università la Sapienza, a Roma, nei giorni 16, 17 e 18 ottobre. A organizzarla è Asset Camera e la cura è affidata invece a Massimo Banzi (co-fondatore di Arduino con Riccardo Luna).

Maker Faire Rome è senza dubbio la miglior iniziativa europea rivolta all’innovazione e il mondo della tecnologia. Per 48 ore quindi, potremo assistere a uno spettacolo unico, che ci permetterà di comprendere un po’ meglio e un po’ più da vicino tutte le più grandi invenzioni dei makers.

Nicola Zingaretti in un’intervista al Corriere della Sera ha detto: “Maker faire si è affermato come uno dei più importanti, forse il più importante, appuntamento europeo di innovatori, artigiani digitali, quindi va sostenuta.” Ciò che però spera è che questo appuntamento non crei una nicchia, ma una partecipazione equa sia di inventori sia di appassionati e semplici curiosi che vogliono comprendere un po’ meglio cosa sia in fin dei conti questa innovazione.

Zingaretti prosgue: ” Noi vogliamo utilizzare questi eventi per cambiare il modo di produrre”. Annuncia anche che nei laboratori del Lazio verranno presto portate delle stampanti 3D. I bandi che verranno fatti saranno rivolti appunto all’innovazione produttiva delle aziende,perché l’innovazione oggi può cambiare il modo di produrre.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteInternet e bambini: la loro privacy è compromessa.
Prossimo articoloLG G Flex 3 debutterà a Marzo 2016? Nuovi rumors sulle caratteristiche