Mai pensato ad un plettro personalizzato?

Mai pensato ad un plettro personalizzato?

Se ci si guarda per bene in casa proprio allora, magari ingiustamente rinchiusa nel ripostiglio o sepolta in una polverosa soffitta, non sarà troppo difficile trovare una sei corde dimenticata lì da qualche parte. Certo, non intendiamo una Les Paul oppure una Stratocaster degli anni Sessanta, magari sarà più facile rinvenire una vecchia classica oppure un’acustica “da battaglia”.

In ogni caso basterà dare una singola occhiata allo strumento cordofono per eccellenza e soffermarsi su di esso solo per una manciata di istanti per avvertire immediatamente la voglia di tirarlo fuori dal dimenticatoio e far risuonare ancora le sue corde. Certo, naturalmente saranno da cambiare e magari ci saranno altri piccoli lavoretti da fare, ma avete afferrato il concetto.

Dopo aver cambiato le corde e sistemato un po’ il manico ed alcune meccaniche, però, vi renderete conto di un fatto “agghiacciante”. Nella custodia della suddetta chitarra non c’è neanche l’ombra di un plettro quindi come fare a questo punto? Prima di tutto niente panico! Avete a disposizione ben due soluzioni.

O cominciate subito a fare pratica di finger picking oppure, molto più semplicemente, andate a comprarvene qualcuno e, se iniziate, badate bene di procurarvene in una buona quantità dato che all’inizio molti potrebbero perdersi in giro per la vostra casa.

Ovviamente di plettri ce ne sono tantissimi, di ogni materiale possibile (compreso il legno nel caso di quelli più artigianali) e per ogni tasca, in tutti i sensi. Ma facciamo fare alla nostra chitarra un piccolo salto in avanti nel tempo! Adesso è un’acustica di legno pregiato oppure un’elettrica con i pickup che sprigionano un sound devastante, soprattutto se messa in combo con un set di pedali ed un buon amplificatore, e noi stessi abbiamo il nostro gruppo con il quale ci esibiamo in concerti vari ed altri eventi come matrimoni e così via.

A questo punto, per farsi riconoscere, è sempre opportuno avere dei bei plettri personalizzati con sopra il proprio logo, una frase a noi cara o qualunque altro elemento grafico possa trovare posto su quei millimetri quadrati. Se poi avete l’abitudine di far volare il plettro tra il pubblico durante le vostre performance dal vivo, allora, non perdetevi l’offerta di www.plettripersonalizzati.it!

Un’azienda totalmente Made In Italy che, a partire dal 2012, offre un servizio davvero su misura per ogni evenienza. Prima di tutto è presente un servizio di stampa professionale per avere il massimo del risultato in poco spazio, una stampa ad alta risoluzione in full color e persino un servizio di assistenza grafica totalmente gratuito.

Inoltre va ricordato che si paga solo dopo aver visto l’anteprima, quindi dite addio alle classiche situazioni da “compro a scatola chiusa”, ma se non dovessero comunque piacervi una volta ricevuti (arriveranno direttamente a casa vostra entro cinque giorni) allora i plettri “incriminati” verranno ristampati gratis. L’iter sarà poi lo stesso, selezionare i tipi di plettro, scegliere i disegni, ricevere la foto direttamente dai ragazzi del reparto grafico e poi confermare. Più facile di così neanche un accordo di Mi Minore in prima posizione!