MacBook Pro

Come di consueto, iFixit ha proposto il proprio teardown dell’ultimo MacBook di Apple. In particolare, la configurazione designata sembra essere MacBook Pro 2016 dotato di TouchBar che, oltre al pannello OLED di Samsung, sembra differire in altre caratteristiche rispetto ai compagni che non la integrano.

La più importante è l’impossibilità di sostituire l’SSD presente di serie sui MacBook Pro 2016 con TouchBar, questo perchè il disco è saldato alle altre componenti interne. Così come l’SSD, componenti quali RAM, CPU e batteria non possono essere rimosse. Per il resto le componenti interne del laptop di Apple sono disposte in modo da lasciar spazio per la TouchBar, nei modelli che la prevedono.

Evidenti sono le griglie laterali per lo speaker audio meramente estetiche sulla configurazione di MacBook Pro da 13 pollici dotato di TouchBar, mentre le griglie assumono un valore funzionale sul modello da 15 pollici. Differente è la situazione per quanto concerne i nuovi portatili senza il display OLED. Su queste ultime configurazioni, infatti, gli speaker audio sono posti in alto, mentre le griglie si trovano molto più in basso.

Tuttavia, iFixit reputa che anche sui nuovi MacBook Pro senza TouchBar le griglie non abbiano una funzionalità efficiente dal momento che il suono si trasferisce difficilmente dagli speaker (individuati dai riquadri arancioni) alle griglie per la fuoriuscita del suono (individuate dai riquadri rossi).

Procedendo con il teardown di MacBook Pro 2016 con TouchBar, iFixit informa che il trackpad costituisce uno dei pochi componenti facilmente sostituibili, mentre la sostituzione della TouchBar risulta decisamente complessa; lo stesso team di iFixit ammette di aver rotto il pannello OLED nel tentativo di smontarlo. Il tasto d’accensione, infine, è gestito dal chip Apple T1 integrato nella logic board, dunque il malfunzionamento di questa componente potrebbe necessitare di un’intera sostituzione del laptop.

Dopo la fatica mossa dal team di iFixit sul modello di MacBook Pro 2016 con Touchbar è l’ora del giudizio. Il team ha dato un voto di 1/10 per la riparabilità del laptop, il che indica l’estrema complicanza nel disassemblare e sostituire le componenti dei nuovi portatili con TouchBar di Apple.