Il Ministro della Salute Lorenzin avverte: “Dobbiamo tenere alta la guardia in Italia e in Ue perché ci sono campagne pseudo scientifiche o di pseudo informazioni che vengono fatte su internet o sui social network, più penetranti dei canali di comunicazione classici, che stanno cercando di dissuadere i genitori dalle vaccinazioni. Un rischio molto grande”. Questa affermazione è stata pronunciata dal ministro durante la conferenza ‘The state of health of Vaccination in the Ue’, tenutasi oggi a Roma.

In effetti moltissime sono sui social network le campagne, soprattutto su Facebook, che ben presto si rivelano vere e proprie bufale, ma alcune fanno molti danni prima di scomparire. Prendete la bufala che voleva l’iPhone 6 ricaricabile tramite forno a microonde: sono stati tantissimi gli utenti che hanno così distrutto un telefonino da quasi 1000 euro. E sui social non mancano mai gli allarmismi per quanto riguarda la salute, soprattutto dei bambini.

”Proprio grazie ai vaccini – ha continuato la Lorenzin – negli ultimi 20 anni, negli Stati Uniti si sono evitati 322 milioni di casi di malattia e 700mila decessi”. In Italia arriviamo a coprire il 90% delle vaccinazioni tra i bambini, ma non è abbastanza. Basti dire che in Italia, in un anno, si sono registrati circa 1500 casi di morbillo, e il nostro Paese è al primo posto in UE per incidenza di casi. Si tratta di una malattia grave, ma spesso i genitori non vogliono vaccinare i bambini per timori infondati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteArriva TIM SmartPAY, nuova carta prepagata per i pagamenti in mobilità dedicata ai clienti TIM
Prossimo articoloOTA Android Lollipop per Nexus 5, Nexus 4 e Nexus 7 in arrivo solo fra alcune settimane