smartwatch Fitbit

Nel corso di un’intervista rilasciata a The Verge il CEO di Fitbit, James Park, ha parlato del futuro smartwatch in arrivo, definito da lui stesso come “il miglior prodotto realizzato dall’azienda”.

Il prossimo dispositivo wearable a marchio Fitbit disporrà di una piattaforma dedicata alle applicazioni e una galleria app già pronta al lancio del prodotto, una sezione dove sarà possibile scaricare le app di terze parti realizzate per il dispositivo indossabile.

Park ha inoltre confermato che lo smartwatch arriverà con una serie di applicazioni realizzate da partner selezionati e soprattutto con un SDK realizzato con le risorse di Pebble che potrà essere scaricato successivamente da tutti gli sviluppatori, grazie al quale sarà possibile realizzare applicazioni compatibili con lo smartwatch e i dispositivi mobile con sistema operativo iOS e Android.

Sfortunatamente il CEO non aggiunge ulteriori dettagli circa le tempistiche di debutto sul mercato o su quale tipo di applicazioni approderanno sul device, ma aggiunge che la musica avrà un ruolo fondamentale: “Tutto quello che possiamo dire a questo punto è che la musica è una parte veramente importante dell’esperienza fitness e ci saranno delle funzionalità correlate a questo”, ha detto Park a The Verge: “Quando si tratta dell’industria musicale, non è solo una questione di carattere tecnico. Ci sono anche problemi di business quando si tratta di riproduzione offline”.

  • Federico

    Per due anni ho utilizzato uno smartwatch Apple, poi sono passato a Fitbit per i miei allenamenti. Ormai ho capito che per fare sport con un indossabile non c’è niente di meglio di uno sportwatch invece che uno smartwatch. L’Apple Watch preferisco tenerlo al polso per uscire la sera piuttosto. Dopo aver letto una buona recensione del Polar M600 ho deciso di provare un dispositivo Garmin. Le nuove SDK di Fitbit non mi convincono.