smartphone BlackBerry con tastiera

Gli smartphone BlackBerry e TCL sono avvinti da un groviglio inestricabile. E’ infatti notizia di questi ultimi giorni che alla multinazionale cinese con sede a Huizhou verrà affidato il compito di progettare, produrre, vendere, promozionare e persino gestire il servizio clienti di tutti i prossimi dispositivi BlackBerry, in ossequio ad un accordo di licenza pluriennale già in vigore. Non una novità assoluta, invero, giacché BlackBerry DTEK50 e DTEK60 sono entrambi terminali TCL, oltre che molto simili (fatta eccezione al software, nel quale sarà proprio la rinomata azienda canadese a recitare la parte del leone) ad alcuni dispositivi Alcatel.

Eppure dovrebbe esserci spazio per l’ultimo smartphone BlackBerry prodotto interamente dalla società capitanata dall’addì John Chen, sulla falsariga del primo dispositivo del brand dotato di sistema operativo Android, BlackBerry Priv. Una ipotesi certificata da dichiarazioni ufficiali dello stesso massimo dirigente, che ha promesso il lancio commerciale dello smartphone – catalogato nel segmento di fascia medio-alta, come confermano d’altronde le copiose rilevazioni benchmark – impreziosito, tra le altre cose, di tastiera QWERTY fisica.

Una attesa finora mai giunta ad un punto di svolta, od almeno fino a queste ultime ore. Sì, perché all’apparizione di nuove immagini di BlackBerry Mercury – per inciso lo smartphone BlackBerry con tastiera QWERTY – alcuni account Twitter di TCL hanno coniato l’hashtag #TheNewBlackBerry contornato ad una immagine che sta già facendo il giro della rete. E, come se non bastasse, un tweet criptico di Steve Cistulli, il Presidente e GM di TCL Communication in America del Nord: <<Remington n°2 del 1878 #TheNewBlackBerry>>, si legge nel messaggio.

Un significato apparentemente incerto, se non fosse proprio per il rimando a Rmington n°2 del 1878, ossia il capostipite dei computer. Dotato ovviamente di tastiera QWERTY. Che lo smartphone BlackBerry di fascia media sia dunque ad un tiro di schioppo dal debutto ufficiale? Possibile se non addirittura scontato, sperando adesso che il CES 2017 possa esser il teatro della presentazione del dispositivo.

via