LG Xpower 2 è lo Smartphone di seconda generazione della casa Coreana che punta all’autonomia. Ma sarà davvero buona la durata? Scopriamone i dettagli in questa recensione.

CONFEZIONE E CONTENUTO

La confezione di vendita ha un contenuto standard. Troviamo all’interno lo smartphone imballato in una busta di plastica, un pin per l’estrazione dello slot sim e micro-sd, il cavo dati usb/ micro-usb, il caricatore e le cuffiette.
L’alimentatore supporta la tencologia di ricarica rapida proprietaria pump-express, con uscita a 5 e 9 volt 1.8a. Le cuffiette sembrano abbastanza cheap al tatto, ma suonano bene ed è apprezzabile il jack da 3.5mm piegato a 90°.

DESIGN

Il design di LG XPower 2 lo abbiamo già visto in casa LG, le forme sono sfondate e morbide. Le dimensioni sono di 154,7 cm di altezza per 78.1 cm di larghezza con 8.49 mm di spessore, contenuto se consideriamo l’enorme batteria presente al suo interno.

COSTRUZIONE 

Vuole un po’ illudere per i suoi materiali, la plastica con cui è realizzato è ben rifinita. Il bordo presenta una verniciatura con una simil fresatura effetto metallo mentre troviamo sul retro una texture a linee verticali che o la si ama o la si odia.

Sul lato destro è posto il tasto di accensione/ spegnimento/ blocco/ sblocco; la porta micro-usb è in basso con accanto il primo microfono ed il jack da 3.5mm; sul lato sinistro c’è lo sportellino per l’inserimento della nano-sim e della micro-sd mentre più sopra il bilanciere del volume. Sulla parte alta è presente solamente il secondo microfono per la soppressione dei rumori di fondo.

Sul retro è presente la camera principale da 13 megapixel f2.2 con accanto il flash led. Più in basso c’è lo speaker, non comodissima la sua posizione poiché sulle superfici il suono viene attutito nonostante la presenza di un piccolo gradino. Sulla parte frontale in alto è presente una camera grandangolare da 5 megapixel con anche il flash led, comodo ed apprezzabile su un dispositivo di questa fascia.

ERGONOMIA

La sensazione di leggerezza, nonostante l’enorme batteria, fa si che LG Xpower 2 stia bene in mano. L’utilizzo di una cover è consigliato, le finiture sono molto lisce e con le mani sudate diventa abbastanza scivoloso. Le cornici sono nella media mentre lo spessore contenuto aiuta sicuramente nella presa.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Il processore è un Mediatek Helio MT6750 composto da due quad-core a 1.5GHz e 1GHz con un processore grafico GPU mali-t860mp2. La memoria RAM è di 2GB mentre lo storage interno di 16GB, con possibilità di espansione fino a 256GB. Sicuramente, 3GB di RAM e 32GB di memoria interna sarebbero stati perfetti ma tutto sommato funziona bene e l’unico problema che potrete riscontrare è quello di memoria piena nel caso di installazione di parecchie applicazioni.

Lato connessioni troviamo il wifi di tipo b/g/n, manca quindi il supporto alla banda ac; il bluetooth è in versione 4.2 e sono presenti NFC e GPS. L’LTE raggiunge una velocità massima di 150mbps in download e 50mbps in upload. Peccato per la mancanza della porta USB type-c e del lettore per il riconoscimento delle impronte digitali, ormai standard sui dispositivi anche di questa fascia, ma comunque la micro-usb supporta l’otg ed è presente il knok-code come metodo di sblocco alternativo.

DISPLAY

Il display di LG Xpower 2 è una buona unità tutto sommato di tipo IPS-LCD. Troviamo una diagonale di 5.5 pollici in risoluzione 1280×720 pixel (270 ppi); i colori sono ben riprodotti e gli angoli di visione sono nella media, ma una piccola critica va fatta alla luminosità massima che non è eccelsa ma è comunque visibile sotto il sole. Il bilanciamento del bianco tende leggermente al giallino.

Il vetro che lo ricopre è trattiene abbastanza le impronte nonostante il trattamento oleofobico, nulla di troppo problematico considerando che non riflette molto.

FOTOCAMERA

Se nel complesso LG Xpower2 funziona bene, la fotocamera forse è un po’ un punto debole, con alti e bassi.

La fotocamera principale monta un sensore da 13 megapixel f2.2, poco luminoso, senza stabilizzazione ottica. Le foto in diurna sono buone, ricche di dettagli e senza mosso mentre i problemi si fanno sentire di notte dove otteniamo foto con pochi dettagli, scure, molto rumorose e soprattutto mosse se non si ha una mano particolarmente ferma. Probabilmente la stabilizzazione ottica avrebbe garantito sicuramente risultati migliori ma tutto sommato non possiamo lamentarci dato la fascia nella quale si pone.

La fotocamera frontale è di buona qualità per il suo scopo. Troviamo un sensore da 5 megapixel con la particolarità di essere grandangolare; comoda anche la presenza del flash led che ci viene in aiuto durante i selfie notturni. La qualità non è eccellente, gli scatti sono un po’ impastati, ma nel complesso restituisce buoni scatti.

I video vengono registrati ad una risoluzione FullHD 30fps sia dalla fotocamera posteriore che anteriore. La stabilizzazione è di tipo digitale e la qualità è tutto sommato accettabile, come detto per le foto, i problemi sorgono durante le riprese in notturna.

AUDIO 

Come già anticipato poco sopra, lo speaker principale è forse situato in una zona un po’ scomoda del terminale. Nonostante la presenza di un piedino per rialzarlo dalle superfici, l’audio viene comunque attutito, soprattutto su superfici morbide. La qualità, tutto sommato, è accettabile; distorce leggermente al massimo del volume, ci sono pochi bassi e di conseguenza troppi medi ed alti.

Cambia la situazione rispetto alla capsula audio frontale, la quale ha un’ottima qualità e riproduce perfettamente ed in maniera equilibrata tutte le frequenze.

AUTONOMIA 

Se ho potuto fare qualche critica relativa ad alcune specifiche del dispositivo, invece, non posso che complimentarmi per quanto riguarda l’autonomia. I 4500mah di LG Xpower 2 sono i meglio sfruttati sul mercato. Sarà per il processore, sarà per il display, ma con un utilizzo stress è impossibile scendere sotto un giorno e mezzo di autonomia. Con un uso meno intenso si possono superare tranquillamente i 3 giorni.

Durante il mio utilizzo non sono mai sceso sotto le 6 ore di schermo (tutto in 4G con tethering attivo), mentre in utilizzo combinato 4G e Wi-Fi l’autonomia sale e sono arrivato a ben 13 ore di display.

SOFTWARE

Il software di questo LG Xpower 2 si basa su Android 7.0, con patch di sicurezza aggiornate ad aprile, l’interfaccia è personalizzata da LG e non dispiace, date alcune funzioni specifiche proprietarie molto comode.

Non mancano i temi, la home semplificata, le suonerie differenziate per ogni tipo di contatto e la vista comfort per ridurre l’affaticamento degli occhi. C’è il doppio tap per il risveglio e stand-by del terminale, l’avvio rapido della fotocamera e quickmemo+.

PREZZO

Lanciato sul mercato ad un prezzo di 269€, è disponibile con un ribasso incredibile presso alcuni store online intorno ai 199€. Il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo.

LG X Power 2 M320N Shiny Blue

CONCLUSIONI LG Xpower 2

Un dispositivo che punta tutto sull’autonomia sacrificando leggermente alcuni comparti, dalle buone prestazioni, ottima reattività e con un aspetto che nel complesso è piacevole.

PRO

  • Autonomia
  • Reattività
  • Fotocamera frontale grandangolare dotata di flash

CONTRO

  • Qualità fotografica in notturna
  • Luminosità display non eccelsa
  • Ricezione un po’ sotto la media
RASSEGNA PANORAMICA
CONFEZIONE
DESIGN
HARDWARE
DISPLAY
BATTERIA
AUDIO
FOTOCAMERA
PREZZO
CONDIVIDI
Articolo precedenteXiaomi Notebook, ecco la 2° generazione: tra le novità arriva il fingerprint | AGG: ufficiale
Prossimo articoloHonor 9 ufficiale in Cina: potente, elegante ed economico