LG Stylus 2

LG farà la voce grossa all’interno della suggestiva cornice del Mobile World Congress 2016 di Barcellona, mettendo a disposizione un ampio ventaglio di smartphone Android indirizzati a diversi target di utilizzo: LG G5 rientrerà di diritto nella fascia più alta del mercato, mentre la gamma X e, soprattutto, LG Stylus 2 – annunciato ufficialmente in data odierna – avranno il non celato obiettivo di conquistare importanti quote relativamente alla fascia medio-bassa. Focalizzando l’attenzione sulla più recente proposta del produttore sudcoreano, sembra esser evidente l’affinità con il predecessore G Stylo, dal quale mutua soprattutto l’implementazione di un pennino con correlata tecnologia capacitiva, migliorata da LG in questa nuova edizione.

Il nuovo smartphone LG di cui trattasi fa dell’aspetto meramente estetico il proprio punto di forza, oltre che il più evidente salto generazionale rispetto al predecessore. Spicca a tale stregua un design aerodinamico ed un telaio in metallo, in ossequio al <<nuovo corso>> che l’azienda coreana seguirà pedissequamente anche su LG G5. Più sottile (7.4mm) e più leggero (145 grammi) se rapportato al modello di scorsa generazione, LG Stylus 2 non mette però in evidenza caratteristiche hardware <<roboanti>>, poggiandosi appieno dentro il segmento di fascia medio-bassa del mercato.

Viene confermato l’impianto di G Stylus, ad incominciare dal display di 5.7 pollici a risoluzione HD, mentre a far muovere il tutto sarà ancora il processore Qualcomm Snapdragon 410 (quad-core con frequenza di clock ad 1.2Ghz), corroborato da 1.5 gigabyte di memoria RAM, 16 gigabyte di storage interno espandibili tramite apposito slot per accogliere schede micro-SD e batteria da 3.000mAh. Ad impreziosire il tutto ed a rendere, di contro, ancor più interessante l’ultima proposta di LG sono due fotocamere da 13 e 8 megapixel (rispettivamente poste sul posteriore e nella parte frontale), la connettività LTE e, soprattutto, Android Marshmallow versione 6.0.

Con LG Stylus 2, il produttore coreano decide dunque di metter a disposizione l’ultima distribuzione del sistema operativo di Google anche per quanto concerne le proposte meno in voga del mercato. Ad ogni modo, le informazioni relative all’ultimo smartphone LG non sono ancora complete, allorché verranno svelate durante il Mobile World Congress importanti dati quali il prezzo (che il brand preannuncia esser <<eccezionale>>) e data di immissione sul mercato.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovi rumors su Huawei P9 con Kirin 955 e schermo FHD
Prossimo articoloApple: a breve l’aggiornamento per risolvere il bug di Gennaio 1970