Una delle questioni più controverse del 2015 ha riguardato il processore proprietario di LG, un progetto portato avanti da tempo per poter competere in ambito mobile e non solo con il principale rivale, ovvero Samsung, che da tempo produce e commercializza smatphone equipaggiati con le note CPU Exynos. Anche Huawei con i suoi Kirin è un rivale non da meno e produrre in casa significa anche poter personalizzare i propri Core oltre ad avere soluzioni che hanno meno rischi rispetto a quelle preconfezionate (si pensi al caso Snapdragon 810 di Qualcomm).

Ecco perchè LG sembra decisa a lanciare nel 2016 il primo terminale dotato di Chipset Nuclun 2 un processore sulla carta molto moderno prodotto da TSMC con processo costruttivo a 16 nm e core Cortex-A53 uniti ai più potenti Cortex-A72. Tutto questo allettante pacchetto non arriverà probabilmente su LG G5, il prossimo top di gamma che vedremo tra marzo ed aprile, il quale verosimilmente sarà dotato del nuovo Snapdragon 820.

Nuclun 2 dovrebbe così arrivare sull’ipotetico successore di V10 e sarebbe in grado di competere con i più recenti Kirin 950 e Exynos 7420 in modo da liberare, almeno parzialmente, LG dalla morsa dei produttori esterni di processori.

Mossa azzardata per un prodotto potenzialmente acerbo oppure grande operazione sia commerciale che tecnica da parte del produttore di Seoul? Lo scopriremo a breve ma intanto siamo curiosi di vedere come sarà LG G5, visto l’ottimo top di gamma attuale ovvero G4.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: