Lg Pay

Il primo fu Apple con il suo Apple Pay che già dal 2014 permetteva il pagamento da mobile. Poi fu il turno di Google con Android Pay nel 2015 e Samsung con Samsung Pay nel medesimo anno: negli ultimi anni il fenomeno del mobile payment sembra in continua crescita anche se con modalità molto diverse tra loro. Apple e Google hanno puntato sulla tecnologia NFC, mentre Samsung sulla disponibilità di utilizzo su POS dati di pagamento contactless.

Ora sembra che in questo mercato si stia affacciando un nuovo attore che punta ad entrare nel mondo dei pagamenti digitali per spartirsi  la torta con Apple e “compari”: si tratta di LG Electronics. Quest’ultimo grazie alla partnership con Shinhan Card e KB Koomin Card ha creato LG Pay, nuovo ed avanzato sistema di pagamento destinato a diffondersi in tutto il mondo.

Le tecnologie che LG vuole usare per questo sistema di pagamento sono, infatti, totalmente diverse da quelle finora adoperate per il pagamento tramite mobile, anche se il livello di sicurezza rimarrà comunque elevato. LG pay si potrà infatti utilizzare tramite una sorta di carta di credito che sarà in grado di collegarsi in wi-fi con lo smartphone dell’utente. La carta è denominata LG Pay White Card e per la prima volta è stata mostrata con un’immagine proveniente dalla Corea del Sud. La carta presenta un piccolo display LCD e una serie di PIN e due pulsanti “avanti” e “indietro”. Il display servirebbe a indicare la carta che si sta utilizzando e i bottoni di scegliere un’altra carta d autilizzare.

Le White Card  realizzare finora sarebbero 50 mila, ma il lancio ufficiale ci sarà durante il Mobile World Congress di Barcellona.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLG G5, realizzato il primo video render
Prossimo articoloCrucial BX200 SSD a un prezzo scontato per un tempo limitato su Amazon