LG G6

Acclarata ufficialmente la presenza del processore Snapdragon 821 di Qualcomm, LG G6 continua a dominare l’attenzione della rete tra voci e indiscrezioni pronte a sovrapporsi a ritmo pressoché calzante. La data di debutto del nuovo top di gamma LG è programmata in concomitanza con il Mobile World Congress 2017 di Barcellona, arco temporale invero ancora piuttosto dilatato e tale da lasciar spazio agli ultimi dettagli.

C’è da dire che lo scenario costruito attorno a LG G6 si basa comunque su solide basi, giacché i rumors reiteratisi ormai da qualche mese hanno, pezzo dopo pezzo, trovato riscontro e parziale veridicità. Si tratta insomma di chiudere il cerchio, focalizzando l’attenzione su aspetti marginali o comunque andando a confermare le principali peculiarità distintive dello smartphone. A soccorrere in tal senso sono più notizie riportate in queste ultime ore e provenienti dal mercato asiatico: in ambedue i casi si tratta di convalidare quanto chiacchierato in precedenza.

LG G6 sarà in primo luogo uno smartphone caratterizzato da una massiccia presenza di display (che promette una <<piena visione>>, a sentire il teaser della stessa società coreana) e ingombro ridotto. Lo hanno sempre sostenuto le indiscrezioni più accreditate e lo conferma ulteriormente l’immagine più recente, che immortala il top di gamma 2017 di LG colorato di bianco, verosimilmente una delle varianti cromatiche disponibili al lancio. Lo smartphone ha cornici laterali sottilissime e spazi comunque contenuti. Un ritorno al passato, verrebbe quasi da dire, dopo un predecessore (LG G5) che non era riuscito a far breccia tra gli utenti anche per via di una ottimizzazione delle cornici in netta controtendenza con i più quotati G3 e G4.

La seconda notizia ha invece tutti i crismi dell’ufficialità, giacché riportata dalla stessa azienda coreana. LG G6 sarà dotato di Quad DAC Hi-Fi a 32bit, come peraltro anticipato qualche settimana addietro da alcune indiscrezioni. Una sorta di prosecuzione dell’ottimo lavoro orchestrato su LG V20 (assente in Europa e Italia, purtroppo), con buona pace degli <<audiofili>>. La peculiarità hardware permetterà di controllare separatamente i canali destro e sinistro, mettendo in mostra un miglior bilanciamento e riducendo il rumore del 50% rispetto a LG G5.

Caratteristiche interessanti, pronte a suggellare ed impreziosire le peculiarità chiave di LG G6, pronto a recuperare consensi ed apprezzamenti. Per il quadro intero inerente le componentistiche hardware del nuovo smartphone LG bisognerà però attendere il Mobile World Congress 2017 di Barcellona.

via, via

CONDIVIDI
Articolo precedenteInjustice 2, nuovo gameplay trailer con protagonista Black Canary
Prossimo articoloCome cancellare messaggi, abbandonare ed eliminare un gruppo su WhatsApp