lg g5

In occasione della presentazione del nuovo LG G5, primo vero smartphone Android modulare al mondo, la casa coreana ha posto particolare attenzione alle novità del comparto fotografico, dotato di un sensore da 16 megapixel che sembrerebbe essere il medesimo già visto su G4, ma affiancato da un secondo sensore da 8 megapixel, in grado di offrire la cosiddetta vista periferica al nuovo top di gamma 2016 LG.

Se il sensore principale da 16 megapixel di LG G5 è in grado di catturare immagini con un angolo massimo di 78 gradi, attraverso lo scatto congiunto con il secondo sensore da 8 megapixel, l’angolo di scatto aumenta fino a 135 gradi, meglio di quanto la vista periferica dell’occhio umano riesce a fornire. Appoggiando ipoteticamente il nuovo LG G5 quindi, la doppia fotocamera del dispositivo riuscirebbe a catturare più di quanto noi potremmo vedere.

Durante la presentazione del dispositivo, LG ha mostrato alcuni esempi di questa nuova funzionalità, lasciando qualche dubbio riguardante la qualità dello scatto catturato dalla fotocamera secondaria da 8 megapixel, essendo questa la metà esatta in termini di risoluzione rispetto alla principale.

Da alcune ore però sono disponibili alcuni scatti a 135 gradi, realizzati proprio con LG G5, che fanno svanire ogni dubbio, mostrando immagini di assoluto livello per un effetto davvero unico.

Vi lasciamo al confronto tra gli scatti classici e quelli  a 135 gradi di LG G5 in attesa del vostro giudizio. Cosa ne pensate di queste immagini? Diteci la vostra nel box commenti sottostante.