Lenovo Moto Z Play

Lenovo Moto Z Play (XT1635) verrà ufficializzato il prossimo 6 settembre in occasione della suggestiva cornice di IFA 2016. Lo smartphone Android modulare è già stato oggetto di molteplici indiscrezioni e la sua recente apparizione all’interno della piattaforma benchmark GFXBench ci permette di tirar le somme e far definitiva chiarezza. Sì, perché Lenovo pare evidentemente intenzionata ad alzare l’asticella delle potenzialità rispetto al modello di generazione precedente, immettendo sul mercato un dispositivo caratterizzato da un listino più contenuto se rapportato ai due esponenti di punta della gamma Moto Z.

Lenovo Moto Z Play manterrà innanzitutto la stessa dimensione del display – ivi inclusa la risoluzione in Full HD (1920 x 1080 pixel) tipica della variante commercializzata lo scorso anno: si parla di 5.5 pollici, incastonato magistralmente dentro una scocca pressoché equiparabile, in termini di design, agli attuali Moto Z e Moto Z Force. Il dispositivo sarà animato, da un punto di vista hardware, dal processore Snapdragon 625 di Qualcomm (octa-core a 64bit con processo produttivo a 14 nanometri e frequenza di clock da 2GHz), in coppia con 3 gigabyte di memoria RAM LPDDR3 933MHz, 32 gigabyte di spazio di archiviazione interno (espandibile tramite microSD) e batteria da 3.500mAh, almeno secondo le indiscrezioni più recenti.

Il reparto multimediale di Lenovo Moto Z Play sarà invece strutturato dalla presenza di due ottiche da 16 e 5 megapixel, mentre a completare il quadro della scheda tecnica sarebbe il lettore d’impronte digitali posizionato frontalmente (mera novità rispetto al modello di generazione precedente) ed Android Marshmallow in versione 6.0.1 implementato di default. Le specifiche dello smartphone riportate in queste ore da GFXBench strizzano l’occhio a quelle AnTuTu dei giorni scorsi, confermando dunque a piene mani le strategie oramai in dirittura di arrivo di Lenovo. Il nuovo Moto Z Play terrà pertanto banco ad IFA 2016 – la compagnia cinese svelerà tutta una serie di prodotti ulteriori, dal tablet Android Yoga Tab 3 Plus alla Moto Mods Camera realizzata in collaborazione con Hasselblad passando per lo smartwatch Moto 360 2016 – indi per cui ancora qualche giorno di attesa prima di scoprire prezzo e data di commercializzazione.

via