iPhone 7

Apple sembra non riuscire a soddisfare la richiesta di iPhone 7 dal momento che la produzione delle nuove unità viaggia a rilento. Ciò non fa ben sperare, soprattutto in visione delle prossime vacanze natalizie, suggerendo che le scorte dello smartphone di Cupertino resteranno limitate per una delle stagioni più proficue dell’anno. A confermare quest’andamento negativo è l’analista Gene Munster della compagnia Piper Jaffray.

iPhone 7

Munster ha basato le proprie supposizioni su ben 134 rivenditori Apple localizzati in territorio statunitense in cui è stata compiuta un’indagine in merito alla disponibilità dei nuovi iPhone 7 e 7 Plus. Stando ai risultati, solo il 47% dei modelli indagati risultavano effettivamente disponibili e si tratta soltanto di un modesto miglioramento rispetto al 40% registrato lo scorso mese. Facendo un rapido confronto, Munster afferma che in questo periodo dell’anno, lo scorso anno, la gamma iPhone 6s aveva il 100% di disponibilità.

Sta di fatto che iPhone 7 resta il modello con maggior indice di disponibilità, mentre 7 Plus hanno un margine nettamente inferiore rispetto ai modelli con diagonale minore. Stando ai dati di Munster, sembra che il modello oversize di Cupertino abbia conservato uno stretto margine di unità disponibili, con solo il 3% di unità in più rispetto al 14% dello scorso mese.

Ad ogni modo, le scorte di iPhone 7 e 7 Plus al di fuori degli Stati Uniti sono ancora più limitate e dovremo aspettare il primo trimestre del 2017 per notare un netto miglioramento in questi termini.

  • Toni

    In effetti avevo bisogno di un tel nuovo ma sul sito mi chiedevano 4 settimane, in giro manco l’ombra,e così ho ceduto al nemico.