unselfie

Sono le donne quelle più attratte dall’universo dei selfie, ovvero dell’autoscatto. Ad affermarlo è una ricerca realizzata dalla Fondazione Ibsa e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e poi presentata a Milano al convegno “Mente e social media: come cambia l’individuo?”. Secondo i ricercatori dello studio, il motivo principale per cui i selfie sono tanto popolari è “per far divertire gli altri” nel 39% dei casi, per vanità nel 30% dei casi, mentre c’è un 21% di persone che li fa per “raccontare un momento della propria vita”. Le persone scattano selfie per raccontare agli altri con chi sono, dove sono e cosa stanno facendo, non per narrare ‘chi’ sono.

Ma a fare più selfie di tutti sono le donne, più interessate alle motivazioni interiori, ovvero per mostrare al mondo come ci si sente. Le donne poi sperano maggiormente di ricevere commenti positivi dagli amici, così come temono quelli negativi.

La ricerca è stata effettuata su 150 partecipanti, età media di 32 anni. E chi si fa selfie è mediamente più introverso: “Le persone che si fanno selfie – racconta Giuseppe Riva, docente di Psicologia della Comunicazione e Psicologia e Nuove Tecnologie della Comunicazione presso l’Università Cattolica – rispetto a coloro che non se li fanno, appaiono dalla ricerca significativamente più estroverse e al contempo più coscienziose, ovvero più caute e capaci di controllarsi”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFirmware del Galaxy Note Edge e Gear S disponibile online
Prossimo articoloCall of Duty Advanced Warfare Ps4 arriva il trailer e conferme sulla risoluzione 1080p