Ormai gli italiani sono dipendenti dal cellulare: lo conferma una recente indagine di Honor, marchio Huawei dedicato ai nativi digitali. Il peso che oggi uno smartphone ha nella vita di tutti i giorni è aumentato con gli anni fino a diventare un oggetto davvero insostituibile della nostra quotidianità.

Social, Whatsapp e una continua corsa ad accaparrarsi l’ultima novità, anche di personaggi famosi oltre che di nostri amici o parenti, caratterizzano le giornate di molti italiani. Questa situazione ha, però, portato sicuramente molti a creare situazioni “fastidiose” o poco carine nei confronti degli altri. Per questo nella ricerca di Honor sono elencate alcune cattive abitudini con lo smartphone che gli italiani avrebbero sviluppato grazie all’uso ossessivo del dispositivo sempre e comunque.

Di seguito le riepiloghiamo:

  1. A cena fuori non guardare altro che il cellulare, neanche quando arriva il cameriere per l’ordinazione: lo farebbe il 59% degli intervistati al sondaggio, causando spesso l’ira del partner con il quale si trovano al momento.
  2. Tenere la suoneria accesa sempre con un volume piuttosto alto: è l’abitudine preferita dall’11% degli italiani che non spegne il telefono neanche in una situazione in cui sarebbe consigliato farlo (cene, cinema, chiese, ecc…) bensì lascia il tono di notifiche e altro al massimo volume.
  3. Usare WhatsApp mentre si è fuori con gli amici: sarebbe tipico del 75% del campione intervistato e consisterebbe nel continuare a chattare con altre persone non presenti quando si è in un gruppo di amici, escludendosi dalla conversazione.
  4. Scattare selfie, selfie e ancora selfie: i dipendenti dagli autoscatti sono circa il 19% della popolazione munita di smartphone, i quali non riescono a rinunciare a un selfie in nessuna situazione.
  5. Camminare senza guardare la strada: lo fa il 48% di chi usa uno smartphone, rimanendo attaccato a uno schermo senza guardare dove sta andando e rischiando anche un incidente.

Alzi la mano chi di noi non ha mai avuto un’esperienza del genere almeno in uno dei punti illustrati. Se ci si pensa bene, queste abitudini sono davvero bruttine; non sarebbe forse il caso di cercare di limitarsi? Che ne pensate?