HTC One M9

Questa settimana ci occuperemo di HTC One M9 e ne analizzeremo pregi,  difetti e caratteristiche tecniche oltre a qualche considerazione finale.

Come promesso,  questa settimana ci occuperemo di HTC One M9, il nuovo top di gamma di casa HTC del quale faremo un’analisi tecnica unita alle nostre considerazioni,  in attesa che lo riceveremo in prova. PREMESSA: Spesso verranno effettuati paragoni col precedente top di gamma M8 al fine di verificare il lavoro che sta svolgendo HTC. 

Display

Iniziamo l’analisi partendo dal display che equipaggia il Device. L’unità che viene montata su M9 è un 5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) di tipo IPS e con tecnologia Super LCD3. Lo schermo è molto buono e si vede bene al sole,  inoltre i colori sono ben riprodotti e luminosi anche se, specialmente se a confonto con il display di M8 anch’esso Full HD da 5″ con la medesima tecnologia,  si nota una leggera perdita dal punto di vista della brillantezza e della luminosità,  confermata dal fatto che per ragioni economiche (nonostante il telefono costi circa 749 €)  è stato rimosso un componente che lo rende leggermente inferiore a M8, differenza che si nota solo affiancandolo al One M8.

HTC One M9

[

Fotocamera

Per quanto riguarda la fotocamera, abbiamo un modulo da ben 20 Megapixel Toshiba che segna la svolta dopo la tanto criticata Ultra pixel installata su One M7, M8 e altri della famiglia HTC. Dal numero dei Megapixel sembrerebbe essere una fotocamera molto performante, purtroppo però la qualità del modulo è molto scarsa,  sia in relazione alla risoluzione,  sia in modo generale.  Osiamo dire che sia peggiore della Ultra pixel stessa,  quantomeno di notte.  I 20 mpx inoltre si rivelano un arma a doppio taglio, poiché oltre alla risoluzione, anche il rumore digitale cresce. Per la fotocamera anteriore invece abbiamo un aumento della qualità poiché si passa dalla 5 Megapixel del precedente top,  alla 4 Ultra pixel che equipaggiava il modulo posteriore del device precedente.

HTC One M9 -camera

Audio

In questo campo HTC ha sempre tenuto alti i livelli qualitativi e anche in questo caso, le attese non deludono; ha riproposto il sistema Boom Sound che garantisce prestazioni sonore eccellenti.  Rispetto ad M8 abbiamo anche un volume più alto (impercettibile ma apprezziamo lo stesso)  che garantisce prestazioni sonore da Record.

HTC One M9

Batteria

Per la batteria abbiamo un’unità da 2840 mAh che non sono pochi vista l’ottimizzazione fatta su M8 (che aveva 2600 mAh)  ma complice il display più desideroso di energia e il processore che denota questo difetto,  la durata si rivela inferiore anche se in linea con altri device top 2015. Pensiamo a LG G Flex 2 (3000 mAh)  penalizzato dallo Snapdragon 810 e Galaxy S6 che pur avendo un processore Exynos a 14 nm è purtroppo equipaggiato da un display QHD che consuma molte risorse rendendo i 2550 mAh sufficienti a mala pena per coprire la giornata.

Hardware

Il processore che muove il telefono è lo Snapdragon 810 di Qualcomm con architettura big.LITTLE a 64 bit e 8 core di cui: 4 Cortex A53 con clock a 1.56 Ghz e 4 Cortex A57 con clock a 2.0 Ghz (successivamente portati a 1.56 Ghz per problemi di surriscaldamento).  La GPU è la potentissima Adreno 430 con clock a 650 Mhz.  Per quanto riguarda la RAM,  abbiamo 3GB LPDDR4 (la migliore in commercio per il mondo smartphone)  e una memoria interna di 32GB espandibili fino a 128GB ufficiali, anche se diversi test hanno mostrato la possibilità di usare MicroSD da 200GB. L’hardware si rivela quindi molto superiore a M8 che però non aveva problemi di rallentamenti o surriscaldamento con lo Snapdragon 801 e 2GB di RAM.

Snapdragon-810

Design e Costruzione

Per quanto riguarda il design,  HTC riprende le linee introdotte con M7, poiché facenti parte del family feeling della casa taiwanese, con diversi affinamenti nel design come la leggera riduzione delle dimensioni e una criticatissima “banda nera”  che assume dimensioni anch’esse inferiori.  La costruzione rimane curatissima con materiali di assoluto pregio che conferiscono ad HTC la palma d’oro per design e costruzione (sempre secondo il nostro personalissimo parere).  Rimangono i tasti a schermo ereditati da M8, mentre viene proposto un nuovo taglio laterale del device che ha un diverso posizionamento dei tasti e una diversa conformazione che ne migliora di molto il grip.

HTC-One-M9

Conclusioni (con qualche spunto personale)

Tirando le somme abbiamo un device bello, potente e ben costruito sulla carta ma purtroppo con dei difetti che vengono portati da vari terminali precedenti (qui amplificati, come la fotocamera)  oppure che non derivano da HTC ma da Qualcomm. LA società produttrice del processore, ha minato le performance dei device che utilizzano il suo Snapdragon 810, che ha si prestazioni notevoli, ma ha anche una notevole produzione di calore e conseguentemente un elevato consumo di batteria.  Abbiamo la conferma dei pregi di HTC come costruzione,  audio,  design e anche una Sense 7.0 con Lollipop 5.0.2 che introduce numerose novità nella personalizzazione, come la possibilità di creare temi e di riposizionare i tasti a schermo.  Senze 7.0 che però arriverà come aggiornamento per altri device (sicuro il rilascio per M8).  Questo HTC quindi ci è piaciuto molto anche se paragonandolo ad M8 non cambia molto. E’ comunque uno smartphone notevole, non sconsigliamo il suo acquisto, per quella cifra le scelte potrebbero andare anche in altre direzioni.

Per le caratteristiche tecniche complete di HTC One M9 clicca qui.

Ogni giudizio è strettamente personale dell’autore, Nicola Miriano,  articolista,  recensore e sviluppatore per KeyforWeb.

CONDIVIDI
Articolo precedenteHTC sviluppa una nuova visione di Android Auto
Prossimo articoloArriva Watson, il computer che cucina