Apple potrebbe avere in programma un importante aggiornamento della sua set-top box Apple TV, entro la fine dell’anno, ma secondo nuovi rumors, il nuovo dispositivo non includerà il supporto per contenuti 4K, almeno, non inizialmente.

La mancanza del supporto 4K potrebbe essere una sorpresa, ma potrebbe anche avere un senso. La tecnologia 4K è sicuramente molto interessante, ma al momento non ci sono molte apparecchiature che la supportano e volendo mantenere un costo basso per la prossima Apple TV, non è producente implementare una tecnologia così poco supportata.

C’è molto poco contenuto in streaming in formato 4K, in particolare dai servizi supportati da Apple TV. Certo, è possibile guardare House of Cards e una manciata di film in 4K su Netflix (a patto di avere un televisore che supporta lo streaming 4K streaming), ma la biblioteca di opzioni in streaming su Netflix, YouTube e Amazon Prime è limitata.

Dunque, con il poco supporto alla tecnologia, la TV 4k ancora non molto diffusa, e la presenza quasi obbligata di una connessione ad internet almeno a 15 Mbps, sono i fattori che hanno portato Apple a prendere questa decisione.

Ciò non toglie che possa essere costruita con un chip in grado si supportarla per poi essere attivata con un aggiornamento futuro del firmware.